• it
Sulle politiche familiari …

Sulle politiche familiari …

166 views
Condividi

Pubblichiamo la “lettera aperta” della presidente dell’Elfac, Regina Maroncelli che prende spunto per le sue considerazioni dal post su Facebook della senatrice Tiziana Drago.


Ringrazio la senatrice Tiziana Drago per aver preso in considerazione
Elfac, la Confederazione Europea delle famiglie numerose che ho l’onore
di presiedere. Con le sue 24 associazioni provenienti da 21 paesi europei,
Elfac è un osservatorio privilegiato della condizione, dei bisogni e dei desideri delle famiglie (in particolare quelle numerose), dei fenomeni demografici nel Vecchio Continente, delle politiche familiari e dei loro effetti sulla vita quotidiana della gente. 

Gli i interventi che ci segnala nell’agenda del prossimo Governo sono ampiamente condivisibili e auspicabili. 

La nostra esperienza ci dice che le politiche familiari non sono politiche sociali ed assistenziali (altrettanto fondamentali per le situazioni di disagio) ma sono politiche di sviluppo del capitale umano, sociale ed economico di un Paese. Rappresentano un investimento che si ripaga con una diminuzione delle spese sociali e assistenziali e con la ripresa economica,
il miglioramento della qualità della vita e un impagabile sovrappiù di energia, entusiasmo, fiducia nel futuro.

Le politiche familiari più efficaci sono quelle strutturali, organiche, universali e stabili, sui cui una famiglia può fare affidamento nei tempi lunghi che occorrono per mettere al mondo e crescere un figlio. 

Chiave per il successo delle politiche familiari di sviluppo è la collaborazione, il dialogo e il confronto continuo con la società civile ma in particolare con l’associazionismo familiare che rappresenta la realtà “qui e ora”, contribuisce alla effettiva realizzazione degli obiettivi e all’aggiustamento e alla verifica in tempo reale delle misure intraprese e da intraprendere. 

Infine, le politiche familiari sono trasversali a tutti i campi di un’amministrazione, perché riguardano tutti gli aspetti della vita, dai trasporti all’educazione, dalla lotta alla povertà all’accoglienza, dal lavoro alla salute, dalle pari opportunità al contrasto della violenza. La dimensione familiare è stata riconosciuta indispensabile per il raggiungimento di almeno 6 dei 17 obiettivi nell’agenda ONU per lo sviluppo sostenibile 2030, personalmente la ritengo importante per almeno altrettanti, come la costruzione di una ambiente, di un’ economia e di una tecnologia sostenibile.

Tutto questo, parte da un indispensabile atteggiamento “family friendly”, accogliente e positivo nei confronti dei bambini e delle famiglie, il presente e il futuro di tutti.

Buon lavoro
Regina Maroncelli
Presidente Elfac