• it
Istat, De Palo: “Dipendenza dai nonni? Frutto dell’assenza di politiche familiari”

Istat, De Palo: “Dipendenza dai nonni? Frutto dell’assenza di politiche familiari”

1 views
Condividi

“Il dato Istat secondo cui più di una famiglia su 5 in Italia non affonda nei debiti solo grazie all’intervento economico del nonno è preoccupante e allarmante, perché ci dice che chi dovrebbe generare il Welfare non è in grado di camminare con le proprie gambe e si affida al buon cuore e al portafogli di chi è ormai fuori dal mondo produttivo. Affiancato ai numeri per cui l’Italia, da oltre dieci anni, è a nascite zero ed è un Paese in cui la seconda causa di povertà è mettere al mondo un figlio, quest’ultimo rilievo dell’Istat dimostra quanto sia prioritario e urgente un intervento concreto – innanzitutto a livello economico e fiscale – da parte delle istituzioni, per eliminare la precarietà dalla vita delle famiglie, dando loro la possibilità di vivere e non solo sopravvivere”: commenta così il presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari, Gigi De Palo, i dati Istat emersi dal report ‘Condizioni di vita dei pensionati’, relativi agli anni 2016-2017 e diffusi oggi.

“È scandaloso dover registrare, ancora una volta, l’assenza di politiche familiari adeguate in un Paese nel quale l’ottica è quella di perpetrare un sistema fiscale iniquo, che impoverisce i nuclei familiari, crea le condizioni di emergenza e poi li aiuta con misure assistenzialistiche e sussidi. Servono più certezze. Le famiglie devono essere messe in condizione di dare il loro decisivo contributo alla società”, conclude De Palo.