• it
Franco Dabrazzi è tornato alla casa del Padre

Franco Dabrazzi è tornato alla casa del Padre

874 views
Condividi

Venerdì 20 marzo Franco è tornato alla casa del Padre.
Ci siamo conosciuti a Verona  nel 2005 in occasione dell’incontro  delle  “famiglie numerose”,  famiglie arrivate da  diverse parti d’Italia,  attratte dal desiderio  di incontrare altre famiglie che condividevano le stesse gioie, gli stessi timori e le stesse aspettative, e che avrebbero poi portato la neonata associazione ad avere una rilevanza nazionale.

In quell’occasione ci fu il primo passaggio di consegne tra il gruppo dei fondatori dell’associazione e primi consiglieri nazionali che oltre a te e a tua moglie Gabriella comprendeva le famiglie Baitini, Copeta, Cinelli, Sberna e Archetti, tutte di Brescia,         e il gruppo che avrebbe costituito il nuovo Consiglio Nazionale ed i primi coordinatori regionali.

Ricordo la tua modestia e serenità nel “fare un passo indietro” per fare spazio in consiglio a famiglie del resto d’Italia, ma nello stesso tempo la tua raccomandazione, che restassimo fedeli ai valori che vi avevano mossi.

Siete stati tra i primi a crederci e a trasmettere a noi e ad altri quell’entusiasmo e quella gioia nel riconoscere il valore della famiglia, in particolare quella numerosa.
Grazie per averci creduto cosi tanto da esporvi in prima persona, per conoscere e smuovere tutti noi, ormai sparsi in tutta Italia, e promuovere con noi questa grande ricchezza che è la famiglia, ma soprattutto, come subito sottolineaste durante la vostra presentazione, la coppia, realtà essenziale e vitale per le nostre famiglie.
Vogliamo stringere Gabriella e tutta la famiglia in un caloroso abbraccio.

Spitaleri Alfio

 

A Verona si erano presentati con queste parole:

Dabrazzi Franco e Franceschini Gabriella, da Brescia: facciamo parte di un’associazione denominata “Bimbo chiama Bimbo” che si occupa di bambini in difficoltà in famiglie disagiate della nostra Parrocchia. Seguiamo anche, come volontari, una Casa Accoglienza, di ragazze madri con i loro bambini; esperienza che condividiamo con i nostri figli. Pensiamo anche che la nostra esistenza, come quella della maggior parte delle nostre famiglie, è stata caratterizzata da una serie di doni che Dio ha messo a nostra disposizione. Dal dono del nostro incontro, che ha permesso la nascita della nostra coppia, a quello dei tanti figli che oggi formano le nostre stupende “famiglie numerose” ma che, ricordiamoci, domani ci riporteranno al nucleo iniziale; a quella realtà-coppia che è la maggiore garanzia per le nostre famiglie.

Verona, 17 aprile 2005. Franco è al centro della foto con capelli e barba bianchi, con gli occhiali scuri.