• it
“Fighter for family”, Premiata in Spagna Regina Florio Maroncelli

“Fighter for family”, Premiata in Spagna Regina Florio Maroncelli

88 views
Condividi

“Fighter for family”, Premiata in Spagna Regina Florio Maroncelli, presidente della Confederazione Europea delle famiglie numerose (Elfac)

La Plataforma delle associazioni familiari catalane ha conferito a Regina Florio Maroncelli il premio internazionale “Luchadores por la familia” (Combattenti per la famiglia), ritirato a Barcellona il 25 maggio scorso.

Il premio, giunto alla 9ª edizione, intende riconoscere il lavoro svolto in favore della famiglia a livello internazionale: nel palmares insieme a ministri per la famiglia di Ungheria, Polonia e Malta, l’italiano Luciano Malfer, già direttore dell’Agenzia per la Coesione sociale della Provincia autonoma di Trento.
“Il premio è una scultura, un’onda dorata che ha molta assonanza con il logo di Anfn, dove all’ interno della coppia, che è un tutt’uno , ci sono i figli. – Ha spiegato il marito Fabrizio Maroncelli. Nell’occasione, la Plataforma ha anche consegnato il premio “Onda dorata”, giunto alla sua 26ª edizione” a tre film sulla famiglia, due spagnoli e uno francese.
Il premio nazionale di “Combattente per la famiglia” è invece stato consegnato a Maria Calvo, professoressa universitaria, mamma di 4 figli, molto conosciuta in Spagna per i suoi contributi sul femminismo al “femminile”.
“Il premio ai cinema family ci ha fatto ricordare il progetto del Fiuggi Family Festival, poi sfumato per la scomparsa dell’amico Gianni Astrei (Lutto in casa Anfn: muore in un incidente in montagna Gianni Astrei) che ricordiamo sempre con affetto – hanno affermato Fabrizio e Regina Maroncelli – “il cinema può raccontare le famiglie nella loro realtà e verità” ha aggiunto Regina- “e può contribuire a cambiare la narrazione stessa che si fa della famiglia, per troppo tempo considerata la radice di ogni male.
Anfn e Elfac da vent’anni ormai combattono contro i luoghi comuni e le discriminazioni che colpiscono le famiglie numerose, e sono convinta che la nostra testimonianza abbia contribuito a riconoscere con forza il ruolo centrale che la famiglia ricopre, a livello sociale, educativo, ma anche economico e persino nel contrasto ai cambiamenti climatici, come abbiamo sentito nelle recenti conferenze su famiglia e sostenibilità alle Nazioni Unite.”