• it
Famiglie, tasse su misura Bergamo scende in piazza

Famiglie, tasse su misura Bergamo scende in piazza

404
Condividi

Domani banchetti per la raccolta firme in città e in provincia E il Forum locale ha nominato presidente Maurizio Salvi

Il popolo del Family day torna domani in 1.300 piazze italiane per far sentire ancora una volta la propria voce a favore delle famiglie: l’occasione è la raccolta di firme a sostegno della petizione «Per un fisco a misura di famiglia». L’iniziativa è promossa dal Forum nazionale delle associazioni familiari: in numerose piazze verranno allestiti gazebo e punti di raccolta firme per la petizione con la quale si chiede, tra l’altro, l’introduzione di «un sistema fiscale basato non solo sull’equità verticale (chi più ha più paga), ma anche sull’equità orizzontale per cui, a parità di reddito, chi ha figli da mantenere non deve pagare, in pratica, le stesse tasse di chi non ne ha. Il reddito imponibile deve dunque essere calcolato non solo in base al reddito percepito, ma anche in base al numero dei componenti della famiglia».
A Bergamo la raccolta firme è promossa dal Forum bergamasco delle associazioni familiari costituito nelle scorse settimane da una ventina di associazioni familiari cattoliche. In città sarà possibile firmare dalle 8,30 alle 18 presso il gazebo allestito in piazza Matteotti davanti a Palazzo Frizzoni. Il Forum promuoverà, inoltre, la raccolta firme in varie parrocchie di città e provincia sia domani che nelle successive domeniche di marzo. Sarà, inoltre, possibile firmare anche domenica 9 marzo dalle 8 alle 13 presso le suore Orsoline di Somasca, in via Curier, in occasione della ventisettesima marcia delle Scuole cattoliche. L’iniziativa di domani, sottolinea Piergiorgio Confalonieri, presidente della Consulta diocesana delle aggregazioni laicali, che ha curato la costituzione del Forum, «ha un duplice significato: da un lato rappresenta un sostegno locale all’iniziativa promossa a livello nazionale; dall’altro è l’occasione per presentare anche a Bergamo la nuova realtà del Forum provinciale della associazioni familiari». «È un momento – aggiunge don Edoardo Algeri, direttore dell’Ufficio per la pastorale della famiglia – di grande sensibilizzazione a livello locale sia delle famiglie che dei cittadini sul tema di un fisco più equo». L’obiettivo degli organizzatori è quello di raccogliere in Bergamasca almeno diecimila firme. Il Forum nazionale consegnerà le firme raccolte al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il prossimo 15 maggio; si prevedono milioni di adesioni. Nel frattempo il Forum bergamasco, riunitosi ieri per concludere la sua fase costituente, ha eletto come proprio presidente Maurizio Salvi; nominati anche i sei componeti del consiglio direttivo: Piergiorgio Confalonieri, Silvio Petteni, Isabella Prometti, Alberto Moncada, Anna Daini e Giovanna Cecchini Manara. Salvi, delineando i primi obiettivi del Forum, ha posto l’accento sulla necessità di «recuperare e salvaguardare i valori della famiglia. Occorre mettere in rete le associazioni cattoliche bergamasche che si interessano della famiglia, bisogna difendere il senso della vita, richiedere adeguate politiche familiari e interventi che consentano alla famiglia di svolgere la propria azione educativa».
«È importante – ha concluso Salvi – essere presenti domani e firmare per mettere in condizione la famiglia di assolvere i propri compiti».
Gianluigi Ravasio
eco di bergamo