• it
Presentazione a Roma dell’esperienza nazionale dei Comuni trentini “amici della famiglia”

Presentazione a Roma dell’esperienza nazionale dei Comuni trentini “amici della famiglia”

428 views
Condividi

Mercoledì 29 marzo, presso la sede della Pontificia Università della Santa Croce a Roma, si terrà un convegno per presentare e dare maggiore visibilità all’esperienza nazionale dei Comuni trentini “amici della famiglia”, importante intuizione, nata nella Provincia Autonoma di Trento e che ha visto da subito il coinvolgimento della nostra associazione, prima a livello locale con i coordinatori regionali e provinciali del Trentino Alto Adige e poi, grazie alla splendida occasione dell’incontro Nazionale dei Coordinatori a Pinzolo nel 2010, con il coinvolgimento di Filomena e Mauro Ledda, all’epoca anche loro coordinatori regionali, ma della Sardegna che hanno voluto “esportare” questo modello fuori dal Trentino, nel loro comune di residenza, Alghero.
La Provincia Autonoma di Trento, è stata pioniere in Italia nella costruzione delle prime politiche familiari ed è stata, grazie all’apertura dei propri dirigenti, disponibile a condividere l’esperienza accumulata anche al di fuori dei propri confini.
Il “modello” trentino ha così contaminato nel giro di pochi anni altri territori, partendo in particolare dalle amministrazioni comunali, forse più sensibili e forse meno fossilizzate, e per questo le prime a chiedere il supporto e le competenze utili per introdurre anche nei loro ambiti territoriali politiche di benessere familiare e di sostegno alla natalità.
Strumento operativo a supporto dell’azione trentina è stato il “Network nazionale dei Comuni amici della famiglia” fondato nell’ottobre del 2017 dalla Provincia autonoma di Trento con il Comune di Alghero e l’Associazione Nazionale Famiglie Numerose.

Il processo virtuoso di condivisione delle “buone pratiche” si è esteso anche in Europa grazie al coinvolgimento della Confederazione europea delle famiglie numerose (Elfac), con la nascita del Network europeo dei comuni amici della famiglia.
Questo evento segna un importante traguardo per la filiera delle politiche familiari made in Trentino, che operano in provincia di Trento da oltre dieci anni. L’ente provinciale ha creduto a queste politiche fin dall’inizio e il mandato è stato ampio all’allora neonata Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili, poi trasformatasi in Agenzia per la coesione sociale, tutt’ora sotto la guida di Luciano Malfer.

I lavori del convegno si apriranno con gli interventi dei rappresentanti di varie istituzioni, tra cui il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, il ministro della famiglia, natalità e pari opportunità Eugenia Maria Roccella, Sua Eccellenza Lauro Tisi, Vescovo dell’Arcidiocesi di Trento e Sua Eminenza Matteo Maria Zuppi, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.
Parteciperanno al congresso numerosi esponenti di settore, tra cui Luis Navarro, rettore della Pontificia Università della Santa Croce – PUSC, Alfredo Caltabiano, presidente dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose, Regina Maroncelli, presidente della Confederazione europea delle famiglie numerose e porteranno la loro testimonianza i primi comuni delle 11 regioni italiane aderenti al Network ad essersi  certificati “Amici della famiglia”.

Appuntamento quindi per

mercoledì 29 marzo, dalle ore 14.30 alle 18.30
presso la sede della Pontificia Università della Santa Croce
(Aula Benedetto XVI)
Piazza di Sant’Apollinare, 49 – Roma


Il convegno si terrà in presenza, previa iscrizione al seguente link e in diretta sulla pagina Facebook della Provincia autonoma di Trento.

Spitaleri Alfio