• it
Bonus nuovi nati, buone notizie dall’Umbria

Bonus nuovi nati, buone notizie dall’Umbria

107 views
Condividi

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, annuncia che “attraverso una gestione attenta dei fondi a disposizione della Presidenza, siamo riusciti a risparmiare 150 mila euro che ho deciso di utilizzare a sostegno delle famiglie”.

Grazie all’assestamento di bilancio, arriva così un nuovo bonus. “I 100 mila euro risparmiati lo scorso anno li abbiamo utilizzati a favore della Protezione Civile – sottolinea la presidente – . Quest’anno abbiamo studiato una misura, che presenteremo nel dettaglio a settembre quando si aprirà il bando, che permetterà a 300 nati dal primo ottobre 2020 a fine settembre 2021 di ottenere un bonus di 500 euro. Una scelta – ha aggiunto – che vuole essere un segnale di vicinanza alle famiglie che hanno deciso di avere figli anche in un momento complesso come quello vissuto”.

Prosegue Tesei: “Mi auguro di poter inserire l’incentivo anche nel prossimo bilancio. Un tassello di un più ampio e funzionale quadro che, in considerazione dell’inverno demografico che sta vivendo l’Umbria, porti a creare i presupposti affinché torni una visione positiva del futuro che spinga le coppie a far nascere e crescere i propri figli in questa magnifica regione e che gli stessi figli, una volta cresciuti, trovino terreno fertile per rimanere a vivere in Umbria”.

L’assessore regionale al bilancio, Paola Agabiti, aggiunge che “la manovra di assestamento di bilancio 2021-2023, per circa 20 milioni di euro, è frutto di una rigorosa impostazione adottata in sede di bilancio di previsione. Abbiamo operato una attenta revisione delle diverse poste di bilancio con l’obiettivo di mantenere i conti in ordine e di ottimizzare le risorse che siamo riusciti a liberare destinandole ad interventi strategici, anche alla luce delle mutate esigenze che sono emerse nella prima fase di questo esercizio finanziario a seguito della pandemia”. 

La manovra ora è al vaglio del consiglio regionale dell’Umbria per essere approvata entro la scadenza del 31 luglio.