• it
Stefano Zamagni, un economista per tre Papi

Stefano Zamagni, un economista per tre Papi

154 views
Condividi

Carissime famiglie,

lo scorso 4 gennaio ha compiuto 80 anni l’economista prof. Stefano Zamagni, di origini riminesi, ma affermatosi a Bologna come punto di riferimento dell’Università, dove ha presieduto la Facoltà di Economia e Commercio ed in Arcidiocesi, sempre al fianco del vescovo di turno, ora del Card. Zuppi presidente CEI. Nel tempo grazie ai suoi studi, applicati assieme ai suoi innumerevoli studenti, ha poi assunto e consolidato un profilo internazionale.

Oggi, può vantare una lunga ed assai ricca carriera sia accademica che come economista, da cui emergono in particolare le sue posizioni per l’Economia Civile (una sua creatura), per la cooperazione e per il Bene Comune da perseguire nell’agire politico secondo un’ispirazione cristiana. Le sue doti di studioso e le sue teorie hanno ispirato l’azione di diversi politici e lo hanno portato ad incarichi di primo piano a livello Regionale e nel Governo (incarichi su non profit e terzo settore), ma anche in Vaticano, godendo della fiducia di ben 3 pontefici nella stesura di encicliche e ricoprendo tuttora l’incarico di Presidente della Pontificia Accademia per le scienze sociali come descritto nell’intervista del giornalista Rai Giorgio Tonelli su Avvenire BO7.

Alla base della sua singolare esperienza di Fede applicata all’Economia ed alla Politica, ci sono incontri giovanili come quelli con un suo insegnante e con don Oreste Benzi, il carismatico sacerdote fondatore della “Comunità Papa Giovanni XXIII”, ma anche esperienze di Vita e Famiglia vissute intensamente, giorno per giorno.
Non solo a Bologna, ma ovunque vada, sono noti e singolari i suoi impegni in ambito accademico ed ecclesiale insieme alla moglie Vera Negri, pure lei docente universitaria (più brava, dice lui) con cui condivide una bella famiglia con 2 figlie e 4 nipoti.
A chi lo conosce il prof Zamagni – ora persona di successo – ricorda sempre che nella sua formazione ha inciso il fatto di essere cresciuto in una famiglia numerosa, con 4 figli di cui uno scomparso in tenera età, e dove non sono mancati i momenti di difficoltà, tra cui la perdita del lavoro del padre; ed in famiglia ha imparato il valore del sacrificio, dell’impegno e dello studio accanto alla gioia della condivisione e della solidarietà, valori che lo hanno seguito nella sua vita famigliare e professionale.

Stefano e Alessandra Lipparini 
Collegio Probiviri