• it
Sintesi dei lavori del Consiglio Nazionale del 29 e 30 giugno 2019

Sintesi dei lavori del Consiglio Nazionale del 29 e 30 giugno 2019

341 views
Condividi

Carissime famiglie associate, il nuovo consiglio nazionale nel corso della sua prima seduta ha deliberato che venga pubblicata una sintesi di quanto discusso e deciso nel corso dei consigli, per cui da ora in avanti potrete seguire i lavori del Consiglio Nazionale con maggiore regolarità, venendo aggiornati in maniera più chiara ed in tempi più brevi.

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

 

 

Il 29 e 30 giugno si è riunito a Bologna il Consiglio Nazionale.
Ha partecipato ai lavori Mauro Ledda per relazionare sul lavoro dell’Unità Network Comuni, della quale è responsabile con Filomena.

 

Incontro con l’Unità Network Comuni Amici della Famiglia

Mauro ha ripercorso brevemente la storia della collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, dall’incontro dei Coordinatori a Pinzolo del 2011, fino al 2019 con la presentazione del Network dei Comuni amici della Famiglia al Parlamento Europeo e all’ONU. Ha ricordato tappe importanti del percorso come il manifesto politico di Anfn per i Comuni, l’accordo col Comune di Alghero, l’apertura di diversi uffici per le politiche familiari in vari Comuni, aderenti al Network, gestiti da Anfn, la regia dell’accordo firmato tra Provincia di Trento, Regione Sardegna ed Anfn, per la diffusione del marchio “Comuni amici della Famiglia” in tutto il territorio sardo. Ricorda ancora che il Network ha oggi 47 Comuni aderenti.

Mauro ha spiegato che tutte le attività dell’Unità si possono ricondurre a due grandi filoni: il primo, comprendente il progetto “Network Family in Italia”, la sensibilizzazione degli Enti locali alle politiche family friendly ed il gruppo di lavoro del Network europeo. Il secondo filone comprende invece l’accompagnamento dei Comuni che aderiscono al Network ai processi di certificazione, la gestione degli Uffici politiche familiari del Comune di Alghero, del Comune di Todi e degli altri Comuni in fase di accreditamento, la gestione del Bando del Dipartimento della Famiglia e la gestione dell’accordo ANCI Sardegna – Forum Sardegna. Il primo filone comprende le attività proprie di Anfn,
di stimolo alla diffusione di politiche familiari a livello locale.
Per il secondo filone, che comprende attività che richiedono un maggiore impegno professionale e quasi quotidiano, Mauro ha proposto di creare un nuovo soggetto giuridico (Associazione di Promozione Sociale/Cooperativa Sociale) che possa gestire la parte economica ed il personale che lavora sui progetti finanziati.

Il CN, ringraziando Mauro e Filomena per l’enorme lavoro svolto, ha chiesto loro di produrre un video formativo sul percorso necessario per aderire al network e ottenere la certificazione.
Ha anche chiesto all’Unità Enti locali di organizzare, in sinergia con l’Unità Gestione Coordinatori, guidata dalla famiglia Belli, un intervento di formazione rivolto a tutti i coordinatori provinciali e regionali e infine ha chiesto di attivarsi, sempre congiuntamente con l’unità coordinatori, per trovare famiglie delegate che seguano le attività del network in tutte le Regioni. Riguardo all’opportunità di creare un nuovo soggetto al quale delegare parte delle attività del Network, il Consiglio si è ripromesso di approfondire la questione e ha chiesto ai Ledda di verificarne la fattibilità con i tecnici della Provincia Autonoma di Trento.
Il CN ha chiesto infine di dare più visibilità ad Anfn negli eventi co-organizzati, di garantire una maggiore integrazione fra Unità Network Comuni e Unità politica e ha ribadito l’importanza di acquisire nuovi collaboratori nell’Unità.

 

Verifica linee guida Anfn

Il CN, ritenendo importante individuare il giusto punto di equilibrio fra ruolo del CN ed autonomia delle Unità, ha compiuto una prima verifica del nuovo modello organizzativo suddiviso in unità operative e ha concordato sull’opportunità di rivedere alcune linee guida.

 

Situazione Bilancio

Il Tesoriere ha illustrato al CN la situazione delle quote, divise per tipologia degli associati, risultando al 30 giugno un totale di 4854 famiglie che hanno rinnovato la quota per 2019.

Puglisi ha anche informato di avere chiuso i conti correnti di cui si era deliberata la cessazione, dettagliando la destinazione dei singoli conti rimanenti.

 

Situazione sistemi informatici

Puglisi ha informato il Consiglio di alcuni problemi che hanno interessato i nostri sistemi informatici, causando il blocco del sistema mail e ha riferito sulle soluzioni adottate in via di urgenza per porvi rimedio. Puglisi ha quindi informato il CN sul lavoro di aggiornamento del sistema delle convenzioni che è in corso con la preziosa collaborazione del Responsabile delle Convenzioni Giovanni Gabelli.

Il CN ha deliberato di ratificare le spese affrontate in via di urgenza da parte del Responsabile dei sistemi informatici, ringraziandolo per la tempestività nella soluzione del problema. Ha altresì ringraziato Gabelli per l’impegno fin qui profuso per l’Associazione.

 

Fra le varie ed eventuali il Consiglio ha infine deliberato la cancellazione del CN di Bologna del 31 agosto/1 settembre per l’alto costo dei trasporti aerei e di convocare l’incontro con Unità politica per il CN del 5 e 6 ottobre, sempre a Bologna.