• it
Detrazioni Fiscali 2018 – Prima Parte

Detrazioni Fiscali 2018 – Prima Parte

7
Condividi

Tra pochi giorni inizieremo con le solite trafile presso CAF e Commercialisti per predisporre la dichiarazione dei redditi, quindi cogliamo l’occasione di ripassare l’argomento per cercare di non dimenticare le tante spese che possono essere inserite.

Elencarle tutte non è impresa semplice, visto che qualcuno sostiene che siano addirittura più di 100. Ma possiamo provarci.

Per meglio orientarsi ho creato due distinti articoli: il primo, che avete sotto gli occhi, molto pratico e focalizzato negli esempi, mentre il secono articolo è organizzato in modo più sistematico e rigoroso, ricalcando in un certo modo le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate.

 

Familiari a Carico

Sono a carico del contribuente tutti i familiari a patto che nel 2017 abbiano avuto un reddito inferiore a 2840 Euro.

Nelle situazioni dubbie, con importi molto vicini a 2840 Euro, consigliatevi con il Caf o con il vostro commercialista.

 

Detrazioni per i Familiari a Carico

Se avete avuto delle spese relative a qualcuno dei familiari a carico, ad esempio il dentista, potete metterle in detrazione anche se sono intestate al familiare.

 

Esempi di Spese Detraibili e Spese Deducibili

Come ho detto in premessa, in questa prima puntata porterò dei rapidi esempi.

  • Spese per farmaci e dispositivi medico/sanitari
  • Spese per visite mediche e terapie
  • Spese per Analisi
  • Acquisto di alimenti “speciali”
  • Cure dentali
  • Fisioterapia e ginnastica correttiva
  • Occhiali e Lenti a contatto
  • Spese per logopedista o psicologo
  • Trasporto in ambulanza
  • Assistenza ostetrica ed infermieristica
  • Chirurgia correttiva e protesi
  • Spese di degenza
  • Spese sanitarie all’estero
  • Spese per disabili (comprese spese mediche, autoveicoli, assistenti, badanti, ecc)
  • Assicurazioni vita e/o infortuni
  • Assicurazioni per i familiari a carico
  • Assistenza sanitaria integrativa
  • Contributi per Colf e Badanti
  • Previdenza Obbligatoria
  • Contributi previdenziali volontari
  • Fondi pensione
  • Donazioni ad associazioni, Onlus, istituzioni religiose, Ong, Sport, Cultura
  • Visite Veterinarie e relativi farmaci
  • Spese Funebri
  • Finanziamenti devoluti ai partiti politici

 

Si possono inoltre recuperare le seguenti spese :

  • Asilo nido
  • Spese per l’attività sportiva dei ragazzi
  • Spese scolastiche per istruzione e frequenza
  • Contributi agli istituti scolastici per l’offerta formativ
  • Corsi di laurea e Master
  • Assegni al coniuge
  • Spese per l’adozione di minori stranieri
  • Affitto prima casa
  • Affitto casa per motivi di lavoro
  • Affitto casa per Studenti fuori sede

 

Per quanto riguarda le abitazioni, sono deducibili:

  • Spese per l’acquisto della prima casa, compresa l’Agenzia Immobiliare
  • Mutuo acquisto prima casa
  • Mutuo prima casa per i familiari
  • Mutuo prima casa per successione
  • Mutuo Rinegoziato
  • IVA per i nuovi immobili acquistati con Classe Energetica A o B
  • Mutuo costruzione prima casa
  • Acquisto Box Auto
  • Ristrutturazione e restauro conservativo
  • Impianti Elettricie e Fotovoltaici
  • Pompe di Calore, Caldaie, Collettori Solari
  • Interventi Antisismici
  • Cappotto, Isolamenti ed altri interventi per il risparmio energetico
  • Acquisto di Mobili e grandi elettrodomestici
  • Lavori inerenti immobili colpiti da calamità

 

Nella prossima puntata cercherò di spiegare l’argomento più in dettaglio, inserendo anche i collegamenti alle varie guide predisposte dall’Agenzia delle Entrate per gli argomenti specifici.

Marco Dal Prà

 

Se questa guida ti è stata utile, puoi ringraziarci semplicemente indicando nel 730 o nella dichiarazione dei redditi il Codice Fiscale 98116590179, per donare il 5 per mille dell’Irpef alla nostra Associazione.
Grazie