• it
Cosa e’ l’affido familiare

Cosa e’ l’affido familiare

471
Condividi

Un’esperienza che accomuna moltissime famiglie numerose, più che mai importante
CHE COSA E´ L´AFFIDAMENTO FAMILIARE?
L´affidamento familiare, previsto e regolamentato dalla legge 184/1983
modificata dalla legge 149/2001 (ogni Regione ha poi delle sue
specifiche direttive), è un intervento temporaneo di aiuto e di sostegno ad un minore ed alla sua famiglia che si trova a vivere una situazione di difficoltà (problemi di salute, economici, una temporanea e grave difficoltà familiare, carenze educative e anche condizioni di grave disagio).
Attraverso l´affidamento familiare il bambino incontra una famiglia che, accogliendolo presso di sé, si impegna ad assicurare una risposta ai suoi bisogni affettivi, educativi, di mantenimento, di istruzione; una
famiglia in più ,che non cancella né dimentica la storia del bambino, né quella della sua famiglia, perché vi ritornerà una volta superati i problemi. Una famiglia in più, capace di affetto, ascolto e attenzione.
CARATTERISTICHE DELL´AFFIDO

Le caratteristiche dell´affidamento familiare sono: la temporaneità e il mantenimento dei rapporti con i genitori in previsione del rientro nella famiglia d´origine.
In base alle esigenze del minore, della sua famiglia e alle motivazioni che hanno portato alla decisione dell´affidamento familiare può assumere
forme diverse.
In merito alle modalità di attivazione si può parlare di:
– affido consensuale: in seguito a richiesta scritta dei genitori, è disposto dal Servizio e formalizzato con la sottoscrizione di impegni della famiglia naturale e di quella affidataria. Se l´affidamento consensuale supera i 6 mesi il Servizio ne da comunicazione al Giudice Tutelare che lo ratifica e lo rende esecutivo.
– Affido non consensuale: è disposto dal Tribunale per i Minorenni
tramite l´affido giuridico al Servizio che delega i compiti educativi alla famiglia affidataria. In merito alla durata si può parlare di:
* affido a breve termine; (entro 6 mesi)
* affido a medio termine; (entro 18 mesi)
* affido a lungo termine (fino a 2 anni e oltre)
In merito agli aspetti organizzativi si può parlare di:
* affido a tempo pieno, quando il minore vive con la famiglia affidataria giorno e notte;
* affido a tempo parziale, quando il minore rimane nella famiglia affidataria per una parte della giornata;
* affido nel fine settimana o nelle vacanze, quando il minore trascorre con la famiglia affidataria periodi brevi ma ripetuti nel tempo.
CHI PUÒ DIVENTARE AFFIDATARIO
Tutti possono diventare genitori affidatari:
– coppie con figli
– coppie senza figli
– persone singole
Non esistono limiti legati alla età delle persone, alla condizione economica. Non è necessario essere coniugati.

COME E DOVE SI ACCEDE
Per ricevere informazioni o fornire disponibilità per l´affido familiare ci si rivolge ai Servizi Sociali del proprio Comune.

ATTIVITA´ SVOLTA*
Percorsi di conoscenza e approfondimento per famiglie o singoli disponibili all´affido, per andare a definire la disponibilità offerta, vengono effettuati assieme ad operatori specializzati (Psicologi,
Assistenti Sociali, etc.) che accoglieranno la vostra disponibilità e vi aiuteranno a comprendere il significato dell´esperienza.

Per ulteriori informazioni potete telefonare a.
Claudia Conforti e Alfredo Caltabiano
Tel. 0521/494391
Cell. 347/7322163