• it
SERVIZI COMUNALI: PARMA LANCIA IL QUOZIENTE FAMILIARE

SERVIZI COMUNALI: PARMA LANCIA IL QUOZIENTE FAMILIARE

23 views
Condividi

Sapevamo di scegliere bene conferendo a Parma il premio ANFN “Città (più) amica della famiglia”: ecco l’ultima intelligente iniziativa del comune emiliano.

http://www.agi.it/bologna/notizie/200910121817-cro-rt11270-servizi_comunali_parma_lancia_il_quoziente_familiare

(AGI) – Parma, 12 ott. – Il quoziente familiare, di cui si e’ molto parlato in questi mesi in Italia, comincia da Parma: il Comune, infatti, ha messo a punto una proposta, il “Quoziente Parma”, sulla quale rimodulare il sistema di tariffazione e di accesso ai servizi comunali (nidi, scuole dell’infanzia, servizi socio-assistenziali ecc.) e i sistemi contributivi di sostegno, in una logica “a misura di famiglia”. L’obiettivo che si intende perseguire – spiega il Comune in una nota stampa – e’ quello di elaborare un “coefficiente correttivo a misura di famiglia”, rendendo piu’ eque e omogenee le tariffe del Comune di Parma, rafforzando la capacita’ economica delle famiglie e promuovendo la capacita’ delle stesse di svolgere al meglio le proprie funzioni alla cura, all’educazione, al sostegno e all’accoglienza. La proposta e’ stata elaborata dall’Agenzia per la Famiglia del Comune, in collaborazione con vari Settori del Comune, la Consulta comunale delle Associazioni familiari, il Forum delle Associazioni familiari e grazie all’apporto tecnico dell’Universita’ degli Studi di Parma. Dopo i dovuti passaggi in Commissione consiliare e in Consiglio comunale, a partire da dicembre 2009 prenderanno avvio le modifiche dei regolamenti dei servizi interessati. “Il Quoziente Parma e’ una grande novita’ – spiega il sindaco di Parma Pietro Vignali – non solo perche’ e’ il primo esempio in Italia, ma anche perche’ riconosce alla famiglia il lavoro che quotidianamente svolge in campo educativo, di cura, di dialogo tra le generazioni, di coesione sociale. E’ uno strumento necessario a una citta’ che ha scelto di scelto di crescere a misura di famiglia”. “Il nuovo parametro – sottolinea la delegata all’Agenzia per la Famiglia Cecilia Maria Greci – valorizza la famiglia con figli, la condizione lavorativa, la presenza di invalidita’, la condizione di genitori affidatari. E’ frutto del lavoro di tanti che, condividendo competenze ed energie, hanno dato una risposta concreta alle istanze delle nostre famiglie. Il Quoziente Parma ci permettera’ di “confezionare tariffe su misura” per ognuna di esse, grazie a un coefficiente migliorativo di tariffa che terra’ conto dei carichi di cura.

E’ uno strumento che concorre nel riconoscere la famiglia risorsa fondamentale della comunita’ e nell’ambito delle politiche tariffarie locali e’ una “buona pratica” da condividere per promuovere tariffe piu’ eque anche altrove”.