• it
Coronavirus, da due mesi “Famiglie Numerose” senza aiuti alimentari

Coronavirus, da due mesi “Famiglie Numerose” senza aiuti alimentari

540 views
Condividi

Il Presidente dell’associazione della provincia di Ascoli, Rolando Di Matteo, mostra tutta la sua preoccupazione. Parte una petizione sull’introduzione di un assegno straordinario per figlio

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sugli effetti nel nostro territorio dell’emergenza Coronavirus, non solo sanitaria ma anche economica e sociale, interviene il Presidente dell’Associazione ‘Famiglie Numerose’ della Provincia di Ascoli Piceno Rolando Di Matteo.

“La nostra associazione conta seicento famiglie iscritte con tre o più figli. Di queste una parte, circa una trentina, usufruisce mensilmente di aiuti provenienti dal Banco Alimentare. I divieti di muoversi da un comune all’altro ci hanno costretto a sospendere le distribuzioni. Sono già due mesi che molte famiglie non possono più ricevere nulla” afferma.

In attesa dei buoni spesa dei comuni o di altre forme di intervento, Di Matteo fa sua la petizione lanciata del Presidente Nazionale dell’Associazione Mario Sberna per estendere l’introduzione, con il prossimo decreto, di un assegno straordinario per ciascun figlio anche ai figli con più di tredici anni: “L’assegno non può essere limitato ai soli figli minori di quattordici anni, questo significherebbe mettere in grave difficoltà le famiglie, non solo quelle numerose, con ragazzi più grandi e a rischio povertà”.

Fonte: rivieraoggi.it di Giacomo Lauretti