• it
A Padova la 4ª Convention del Network Family in Italia

A Padova la 4ª Convention del Network Family in Italia

197 views
Condividi

Si è svolta a Padova nella splendida cornice di Palazzo Moroni la quarta Convention del Network Family in Italia. Dal Trentino alla Sicilia passando per il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, l’Umbria, la Sardegna, il Piemonte, l’Italia Family friendly si è raccontata con grande passione. Comune denominatore la convinzione che investire sul benessere familiare è la vera chiave di volta delle politiche comunali.
Padova, Foligno, Albignasego, il consorzio Cidis di Orbassano, Calliano, hanno descritto le azioni messe in campo attraverso i piani famiglia biennali.
I dirigenti del Servizio famiglia della Regione Sardegna Giovanni Deiana e del Friuli Venezia Giulia Elisa Marzinotto, hanno illustrato i processi messi in campo a livello regionale. A spiegare il metodo, le strategie, l’orizzonte, i risultati finora raggiunti in Trentino e nei comuni aderenti al Network, il dirigente dell’Agenzia per la coesione sociale, la famiglia e la natalità della Provincia autonoma di Trento Luciano Malfer che ha consegnato all’assessore di Foligno, Agostino Cetorelli, la prestigiosa certificazione di qualità familiare.
La professoressa dell’Università di Padova Laura Nota ha tenuto un’interessante relazione su giustizia sociale e inclusione come premesse essenziali per una vita di Qualità.
Ad oggi sono 115 gli aderenti al Network, segno della sempre più diffusa attenzione e sensibilità alla costruzione e promozione di politiche di benessere familiare.
Il Network, istituito nel 2017 da Provincia autonoma di Trento, Comune di Alghero e Associazione nazionale famiglie numerose è in costante crescita anche grazie all’impegno dei nostri coordinatori in tutta Italia. Nove milioni di persone vivono oggi in Comuni e territori che vogliono essere “amici delle famiglie” considerandole il bene più prezioso delle loro comunità.
A raccogliere il testimone di Padova Carmelo Corsano, sindaco di San Gregorio di Catania, che ospiterà nel 2022 la prossima Convention.
È stata una giornata importante che ha aggiunto un nuovo tassello nella costruzione di  un Paese  che abbia a cuore il proprio futuro e che ha permesso di costruire nuovi sodalizi e strategie perché sempre nuove municipalità siano coinvolte in questa affascinante sfida.

Filomena e Mauro Ledda