• it
Festival Famiglia 2015

Festival Famiglia 2015

608
Condividi

“Festival della famiglia”, quarta edizione: l’evento, che quest’anno si intitola “Comunità educanti per il benessere sociale e la competitività dei territori”, si terrà venerdì 4 dicembre presso il Centro Congressi di Riva del Garda. La manifestazione è ideata ed organizzata dall’Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento in partnership con il Distretto Famiglia Alto Garda, il Comune di Riva del Garda, il Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Quest’anno avrà inoltre due partner d’eccezione: Educa e Il Trentino dei bambini.

Comunità educanti
per il benessere sociale e la competitività dei territori

L’Italia è attraversata da una grande emergenza educativa. Lo si dice ormai da tanto tempo, forse troppo, con il rischio che le parole perdano forza e si svuotino di significato, che l’emergenza si radichi o, ancor peggio, che si impari a convivere con una situazione di progressivo impoverimento sociale, culturale ed economico.
Con l’educazione è in gioco il futuro del Paese, quindi il benessere individuale e collettivo; per questo occorre andare oltre la denuncia spesso generica, acritica e passiva per avviare una (ri)costruzione partecipata e collettiva attorno alle questioni epocali che oggi interrogano da vicino le vite degli individui, delle famiglie e delle comunità. La storia dimostra che non bastano le deleghe ai deputati “tradizionali” e agli esperti: per paradosso, infatti, l’affidamento esclusivo della questione educativa a genitori, insegnanti e alle agenzie formative specializzate finisce spesso per trasformarsi in un loro abbandono, in un senso di solitudine e disorientamento.
Pensare ad una comunità educante, per converso, significa ricollocare l’educazione come questione cruciale della polis , poiché riguarda tutti – ciascuno nel proprio ruolo, con le proprie competenze e risorse e il proprio sguardo sul presente – e a tutti chiede di partecipare. Dare credito politico all’educazione significa allestire contesti dove le persone, le organizzazioni – pubbliche, private, sociali, economiche – e la comunità tutta sentono di potersi nuovamente riappropriare di un ruolo e di una responsabilità sociale. Contesti dove, fuori da ogni retorica, sia possibile confrontarsi, riconoscersi, comprendere, immaginare, per poi co-costruire e agire – ciascuno a partire dal proprio ambito di riferimento – una visione comune di futuro, accrescendo e curando, al tempo stesso, il capitale umano e il capitale sociale di un territorio, ovvero le componenti strategiche per promuoverne il benessere, la generatività, la coesione e la competitività.

Fonte: www.trentinofamiglia.it

Fra i relatori i nostri presidenti Raffaella e Giuseppe Butturini.

Scarica allegati:
Comunicato+stampa_Aperte+iscrizioni+IV+Festival+della+Famiglia.pdf