• it
Comunicato n° 1

Comunicato n° 1

559
Condividi







Comunicato n

Comunicato n.1 – 18 ottobre 2004

 

 

il Presidente – Mario Sberna

 

1 -) Si è svolto a Roma il giorno 14 ottobre il primo incontro tra
l’Associazione nazionale Famiglie numerose e il partito dell’UDC. Consapevoli
che la famiglia riveste oggi come nel passato un primario ruolo sociale, e
consci che una famiglia con tanti figli può sopravvivere solo con l’aiuto della
Provvidenza, i rappresentanti dell’Associazione (famiglia Archetti, Fappani e
Soprana) si sono recati a Roma con l’intento di fare comprendere a chi legifera
che tra le infinite vie con le quali la Provvidenza agisce, una certamente
efficace passa dalle mani del buon amministratore pubblico. L’incontro si è
svolto in un clima di grande accoglienza e disponibilità; si è ricordato che le
famiglie con quattro o più figli in Italia sono oltre 300.000 (Istat 2002) e
rappresentano la categoria più a rischio povertà; il 18% delle famiglie
numerose già oggi sopravvivono in situazione di estrema miseria, soprattutto
nel Sud del Paese. Si è avuto tempo e modo per illustrare l’Associazione ed i suoi
obbiettivi, ma soprattutto per esporre al Presidente del gruppo UDC, Luca
Volontè e al vice presidente della commissione Affari Sociali della Camera, on.
Francesco Paolo Lucchese, alla presenza tra gli altri del responsabile
legislativo, dott. De Parolis, richieste molto precise sul tema tasse e
imposte.

 

Sono state fatte un ventaglio di proposte che verranno
approfondite dall’ufficio legislativo dell’UDC e quindi presentate parte sotto
forma di emendamenti alla finanziaria 2005 ed al suo collegato e parte in una
legge quadro che dovrebbe portare alle tanto desiderate riforme strutturali
dello Stato.

 

In particolare, si è chiesto di stabilire un principio di equità
fiscale orizzontale (basata quindi sul numero dei componenti del nucleo
familiare) e di aumentare in maniera decisa le detrazioni a partire dal terzo
figlio a carico. Su questi due ultimi aspetti, nel comunicato stampa diffuso
dall’UDC il giorno successivo all’incontro, è stato assunto un preciso impegno
da parte dell’On.le Volonté che si è detto vicinissimo alle famiglie numerose
ed all’Associazione che le rappresenta, confermando l’impegno a trovare i mezzi
nella Finanziaria 2005 per soddisfare queste importanti richieste.

 

Per quanto riguarda tutte le altre richieste (p. es. il ritocco
dell’assegno al nucleo familiare, l’inserimento del conteggio dell’assegno
anche dei figli maggiorenni a carico, oggi incomprensibilmente esclusi, lo
studio di agevolazioni in tema di tariffe sui consumi, ecc) l’Associazione si è
impegnata ad inviare un documento ai rappresentanti dell’UDC, i quali hanno
promesso di affrontare le varie problematiche che esporremo mediante la
presentazione di una legge quadro.

 

Nell’ambito dell’incontro è stato ribadito più volte, citando il
testo del Consiglio permanente della CEI "Senza figli non c’è
futuro", scritto in occasione della XXVI^ Giornata per la vita che si è
celebrata il 1 febbraio 2004, che la famiglia è stata, è oggi e sarà sempre il
fondamento della società; ne consegue che aiutare le famiglie con figli e, a
maggior ragione, le famiglie numerose è un dovere non solo morale ma anche un
investimento per il futuro della nostra società.

 

2 -) Sabato 16 ottobre il Segretario del partito DL-La Margherita,
On.le Francesco Rutelli, ha raggiunto telefonicamente Mario Sberna, presidente
dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose. Ha chiesto di aderire
personalmente all’Associazione in quanto con la moglie Barbara – tra figli
naturali e adottivi – ha una famiglia che risponde ai requisiti statutari.
L’On.le Rutelli si è detto entusiasta dell’iniziativa e disponibile ad
incontrare subito i vertici dell’Associazione per trovare a livello politico
una maggioranza trasversale che consenta di soddisfare al più presto almeno
alcune delle priorità dell’Associazione.

 

Ha ribadito che La Margherita ritiene da sempre assolutamente
prioritaria la famiglia e che ogni azione che la protegga e la sostenga è
un’azione che garantisce il futuro del nostro Paese.

 

3 -) Ricordiamo i primi piccoli segnali di interesse locale per i
temi a noi cari:

 

    * Castel
San Pietro Terme (BO): maggior detrazione rispetto a quella per l’abitazione
principale a favore di famiglie numerose ovvero composta da "cinque o più
componenti all’1.1.2004".

    * Anzola
dell’Emilia (BO): detrazione maggiorata per "coppia di coniugi con almeno
quattro figli di età inferiore ad anni 18 e/o risultanti a carico (es.: figli
studenti con età inferiore ad anni 26) il cui reddito complessivo imponibile
non sia superiore a € 33.474.09".

    * Fanano
(MO): detrazione maggiorata per "nucleo familiare composto da sei o più
componenti all’1.1.2004".

     
· Brescia: sconto del 20% sulla tassa rifiuti per le famiglie con 5 o
più componenti. Sconti progressivi in base al numero dei figli sugli
abbonamenti degli autobus pubblici per le famiglie numerose

 

4 -) Continuano l’impegno e la presenza dei soci presso i mezzi di
comunicazione e le Ammininistrazioni pubbliche. Ricordiamo che alcune nostre
famiglie sono state presenti a servizi televisivi su: Studio Aperto Italia 1,
TG La7, TG3 Nazionale, TG3 Regione Lombardia, TG2, Uno Mattina Rai1, La Vita in
Diretta Rai1, Il Sicomoro Sat 2000, A Sua Immagine Rai1, Verissimo Canale 5 (è
possibile chiedere copia delle registrazioni). Siamo stati presentati anche da
quotidiani nazionali quali: Corriere della Sera, Avvenire, Il Resto del
Carlino, il Messaggero, il Giornale; su riviste quali: Noi Genitori, Noi
genitori e figli, Anna, Lo Specchio de La Stampa.

 

Per quanto riguarda le Amministrazioni pubbliche, un nostro socio
di Vicenza ha contattato il Direttore sanitario della USL per rivedere la
normativa sui ticket sanitari: vedremo che ne potrà sortire.

 

5 -) Lunedì 18 ottobre due soci dell’Associazione incontrano i
dirigenti di un importante catena di ipermercati estesa su tutto il territorio
nazionale per intavolare trattative. Si propone di utilizzare una
"fidelity card" personalizzata, rilasciata dall’Ipermercato solo per
i soci dell’Associazione, che permette uno sconto finale sullo scontrino,
similmente a quanto ottenuto dalla nostra omologa spagnola.

 

6 -) L’On.le Emilio Del Bono (Margherita) ha incontrato a nome
dell’Associazione l’On.le Roberto Maroni, Ministro del Welfare. Propone che con
la prossima finanziaria vengano coperti i contributi figurativi per le mamme
delle famiglie numerose che lasciano il lavoro per crescere i figli; propone
inoltre che, per le mamme in condizione di riprendere il lavoro dopo alcuni
anni di assenza (quando cioè i figli sono ormai grandicelli), vengano coperti
dallo Stato i contributi non versati.

 

7 -) Il giorno 2 novembre, si riunirà il Consiglio Direttivo
presso la sede per elaborare le proposte scaturite dalle segnalazioni scritte
sulle "Richieste di Adesione". Entro breve verranno comunicate a
tutti.

Condividi
Next articleComunicato n° 2