• it
Quali lezioni di vita possiamo imparare in una famiglia numerosa? Ve ne...

Quali lezioni di vita possiamo imparare in una famiglia numerosa? Ve ne offro dieci…

283 views
Condividi

Nelle ultime settimane la questione dell’inverno demografico sembra finalmente entrata con forza nel dibattito pubblico e, prima ancora del Forum delle Famiglie di questi giorni, un segnale importante è giunto dall’Assemblea Nazionale delle Famiglie Numerose che si è svolta dal 29 ottobre al 1 novembre a Marina di Ascea in provincia di Salerno. Un appuntamento speciale quello vissuto ad Ascea perché coincide con i 18 anni dell’associazione, una data quindi da festeggiare come una tappa di maturità per quanti portano avanti il peso e la gioia di una famiglia “larga”. Negli anni ’60 le famiglie numerose erano più di tre milioni, oggi sono meno di 129mila. Ci sarebbe tanto da parlare dell’assenza di politiche economiche di sostegno a questa scelta coraggiosa, dell’assenza di una battaglia culturale a favore della famiglia, dell’assenza di agevolazioni adeguate quasi che questi temerari non rappresentino invece un segnale di speranza per l’intera società. Riprendendo le parole del presidente della CEI Matteo Zuppi, non bastano i “bonus” serve perseguire il “bonum”, non provvedimenti spot ma una visione di lungo respiro. Ed è ora che dia risalto al bene umano e sociale che concretamente costruiscono ogni giorno le famiglie numerose.

Confesso di essere di parte. Sono il quinto di cinque figli e ringrazio ogni giorno il Signore per il fatto che i miei genitori non si siano fermati “prima”. Già allora, negli anni ’70, per usare le parole di mio padre, la famiglia numerosa era una scelta “bella ma non consigliabile”. Oggi le coppie si fermano ad uno, al massimo due figli, alcune ne hanno zero… Troppo impegnativa la responsabilità di una famiglia “tradizionale”.

Eppure, ci sono almeno dieci cose che si possono più facilmente comprendere facendo parte di una famiglia numerosa, un patrimonio umano che viene messo a servizio della società.

Primo: parafrasando John Donne, nel verso reso celebre da Thomas Merton ed Ernest Hemingway, “nessun uomo è un’isola”, eppure nella società di oggi siamo sempre più spesso portati a crederlo. La famiglia numerosa ci insegna sin da subito che essere parte di un arcipelago è di gran lunga più bello.

 

Continua a leggere l’articolo completo su puntofamiglia.net di Vito Rizzo