• it
Politiche family friendly: fino a domani a Lucca seminario formativo per amministratori toscani

Politiche family friendly: fino a domani a Lucca seminario formativo per amministratori toscani

140
Condividi
      • Culle, sponde anti caduta, tele cerate, pannolini, adattatori per i sanitari negli alberghi, negli agriturismi e nei bed & breakfast. Fasciatoi, seggiolini, tavoli dagli angoli smussati, posate di plastica, angoli dei giochi, menù per bambini nei ristoranti. Aree giochi, cacce al tesoro e laboratori in castelli e musei, dove anche i più piccoli si divertono, insieme ai genitori. Segnaletica nelle piste ciclabili: un colore – il verde – segnala i percorsi alla portata di grandi e piccini. Trasporti economici, dove i minori accompagnati dal genitore non pagano. Talvolta bastano poche attenzioni per rendere una città a misura di famiglia. Ci stanno provando da anni a Trento e dintorni. In particolare da quando, nel 2011, la provincia autonoma approvò una legge sul benessere familiare.  Oggi 8 cittadini su 10, in provincia di Trento, vivono in un Comune amico della famiglia. Possono fregiarsi di questo titolo 67 Comuni su 177.
      • Altri 50 potranno farlo presto. Ma il modello-Trento è stato portato all’attenzione anche di altri Comuni d’Italia, grazie soprattutto agli ambasciatori dell’Associazione nazionale famiglie numerose. Il 30 novembre dello scorso anno sindaci, amministratori, funzionari e rappresentanti dell’associazionismo familiare hanno partecipato alla presentazione del network nazionale dei Comuni family friendly. Hanno mostrato interesse ad entrarne a far parte molti Comuni, ma anche la Provincia di Lucca, promotrice dell’incontro ospitato oggi pomeriggio nella sala Maria Luisa di Palazzo Ducale.
      • All’incontro, aperto dalla consigliera di parità Emma Cologna e presentato dal nostro Andrea Bernardini, hanno partecipato il dirigente dell’Agenzia per la famiglia della provincia autonoma di Trento Luciano Malfer, il sindaco di Alghero Mario Bruno, il segretario generale di quel comune Luca Canessa e i responsabili del progetto del network dei comuni amici della famiglia Mauro e Filomena Ledda.
          Hanno concluso l’incontro i leader di Famiglie numerose Giuseppe e Raffaella   Butturini.
    All’amministrazione provinciale di Lucca, Anfn (Associazione nazionale famiglie numerose) ha fatto  dono della scultura Anfn “perla famiglia” realizzata dall’artista pietrasantino – e papà di prole numerosa – Andrea D’Aurizio. Il seminario formativo andrà avanti fino a venerdì.