• it
Perchè siamo andati a Bruxelles

Perchè siamo andati a Bruxelles

4 views
Condividi

Siamo andati a Bruxelles perchè se non si hanno Santi in Paradiso in Italia non si va avanti.

Ieri sono andato con una mamma di 4 figli (ha un lavoro saltuario e non può ricevere gli assegni familiari) ad un incontro con il suo assessore al sociale a parlare della situazione economica e debitoria.
Dal punto di vista mio, il comune nei suoi confronti dovrebbe aiutarli, visto che chi ha figli ha una ricchezza collettiva. Purtroppo il comune aveva una visione diversa in quanto vedeva nei suoi conti solo i debiti della mensa della scuola e di non so che altro che avanzava.
Credo che in Italia la missione dei servizi sociali sia quella di mantenere il proprio lavoro e quindi mantenere in stato di bisogno le persone che aiuta.
Dopo aver ricordato all’assessore la possibilità di dipingersi di nero per avere qualcosa e che in Italia il clientarismo sistema tutti gli amici degli amici e gli altri rimangono sempre ad aspettare sono tornato a casa ed ho messo in moto quello che a Bruxelles in Parlamento europeo abbiamo ricevuto cioè la possibilità di poter essere considerati come figure che rappresentano l’Italia da sostenere e da aiutare e che se chiedono aiuto è un obbligo morale offrirlo.
Il risultato l’ho avuto 10 minuti dopo una mia chiamata telefonica perchè alla mamma di 4 figli era già arrivata un’offerta di lavoro a tempo indeterminato.

Uno dei 7 di Bruxelles