• it
Non privilegi ma giustizia per le famiglie

Non privilegi ma giustizia per le famiglie

83 views
Condividi

Nulla di più errato è pensare che le famiglie italiane pretendano privilegi e agevolazioni. No, le famiglie chiedono giustizia! Non è la stessa cosa.
Diciamo subito che scommettere la propria vita, insieme a un’altra persona, per generarne un’altra, è la responsabilità più bella, gioiosa, generosa che possa esserci; eppure la nostra esistenza ha senso perché grazie al dono all’altro nulla ha senso. Tuttavia, è una scommessa da riservare non a pochi eroi, ma a tutti. Ed è per questo che le famiglie vogliono vivere questa loro generosa e gioiosa responsabilità senza avere ostacoli aggiuntivi. Bastano quelli che ci presenta la vita. Un Fisco ingiusto ne è un esempio. Inoltre, questo è il più subdolo, perché impedisce alle famiglie di concorrere al bene comune. È pazzesco!
Finalmente, anche la stampa specializzata (vedasi articolo dell’inserto del Sole 24 ore di sabato, 6 aprile: Fisco, famiglie italiane le più penalizzate in Europa. Ecco i numeri del confronto) si è accorta di questa ingiustizia.
Oltretutto, gli addetti ai lavori sanno benissimo che un fisco ingiusto vuol dire meno risparmio delle famiglie, quindi un danno grave alle banche italiane e a tutto il sistema economico e finanziario!
Il risparmio delle famiglie è per il nostro paese come il petrolio! I loro depositi hanno permesso alle nostre banche di finanziare le imprese e il lavoro!
Sediamoci perciò attorno a un tavolo e iniziamo a parlare di giustizia per le famiglie partendo dal Fisco e assegni familiari.
Così come il Forum, a tutti i livelli (nazionale, europeo e internazionale), va ripetendo da sempre: più giustizia per i nuclei familiari significa più giustizia e più benessere per tutta la società; perché le famiglie non sono una parte della comunità, ma comunità stessa.

Vincenzo Bassi, Vicepresidente FAFCE e Responsabile Affari giuridici del Forum