• it
La ministra Bonetti ha incontrato i presidenti delle associazioni del Forum

La ministra Bonetti ha incontrato i presidenti delle associazioni del Forum

369 views
Condividi

Si è svolto oggi pomeriggio, via web, un incontro tra i presidenti delle associazioni aderenti al Forum Nazionale delle Associazioni Familiari e la ministra Elena Bonetti.
Riportiamo in sintesi i punti delll’intervento del nostro presidente Mario Sberna:

Posto il fatto che ancora non sono noti gli importi del nuovo AUUF, consideriamo le principali criticità:

  • Annullamento detrazioni IRPEF per figli a carico. Come previsto dalla legge delega.
    Questo deve avvenire nel quadro di una più ampia riforma tributaria.
    Ora questa riforma (avviata, ma con poche risorse disponibili) sembra non recepire il concetto di capacità contributiva. Il sistema tributario si intende basato su criteri di progressività dell’imposta su base individuale indipendente dalla composizione del nucleo familiare. Le detrazioni in parte ammortizzano le imposte pagate in presenza di figli a carico. E’ un concetto di EQUITA’ FISCALE che deve essere ancora garantito a prescindere dall’Assegno Unico.
  •  ISEE – Il calcolo che ricomprende il patrimonio immobiliare (i mattoni non si mangiano) e mobiliare, sviluppa una specie di “patrimoniale” sui figli.
  • Riduzione AUUF da 18 a 21 anni! Perché? L’onere per una famiglia è maggiore in questa fascia di età. Comunque dato che è prevista dalla delega, l’eventuale percentuale di riduzione deve essere minima – no riduzione del 50% dell’AUUF.
  •   No cessazione al 21° anno in continuità di studi accademici o formativi.

Vantaggi con incremento di risorse finanziarie per il nuovo AUUF:
– Riduzione / annullamento di famiglie penalizzate dal nuovo regime;
– Aumento immediato del gettito fiscale da Imposte Indirette, principalmente IVA;
– Aumento differito del gettito fiscale da Imposte Dirette.

Il nostro presidente ha sottolineato che quanto dicevamo da soli ora è all’attenzione di molti; poiché le famiglie numerose sono sempre più povere, è un bene che le criticità da noi sollevate abbiano ora una condivisione e convinta adesione da parte di molti presidenti.

Infine ha ricordato altri tre temi che stanno particolarmente a cuore ad Anfn:
1) la Carta Famiglia che è ferma al palo;
2) un figlio un voto che se ci fosse cambierebbe la percezione politica;
3) un anno di pensione anticipata a figlio per chi è mamma, moglie, figlia e nonna.

di Alfio Spitaleri