• it
Festa ANFN di Gardaland: i saluti ANFN alle famiglie

Festa ANFN di Gardaland: i saluti ANFN alle famiglie

417
Condividi

Lucia Grisan porta alle famiglie numerose presenti alla festa di Gardaland il saluto di tutta l’Associazione
Buon giorno a tutti,
A nome del presidente e di tutto il consiglio direttivo dell’Associazione Nazionale Fam. Numerose sono lieta di salutare tutte le famiglie associate presenti che oggi possono finalmente usufruire di queste meravigliose attrazioni e passare in allegria questa giornata a prezzi finalmente accessibili anche per noi, So che tra le famiglie ce ne sono alcune che vengono per la prima volta. E il poter finalmente venire a Gardaland è esclusivamente grazie a questa’opportunità che anche quest’anno la direzione del parco, dimostrando la consueta sensibilità, ci ha proposto. difficilmente stante i prezzi applicati normalmente molti avrebbero potuto partecipare

E’ ben noto a noi famiglie come a livello nazionale siamo bistrattate, e in sede di legge finanziaria il nome famiglia non viene neanche lontanamente sfiorato.
Oh si, lo è stato in occasione del family day, o nei convegni sulla famiglia. Tutti avevano sulla bocca la parola famiglia, quoziente familiare agevolazioni- detrazioni ,Il paese ha bisogno di figli E poi i risultati sono visibili agli occhi di tutti. .Tornerà d’attualità ancora , eccome se tornerà, in prossimità di elezioni, politiche o amministrative che siano. Tutti pronti a promettere e promettere per andare a caccia di voti.

La famiglia numerosa appare nella cronaca quando, dai dati Istat si evince (ma pensa che scoperta) che sono queste le famiglie che raggiungono paurosamente la soglia della povertà.
Bastano pochi dati numerici per fotografare la situazione
Se negli anni 60 le famiglie con 4 o più figli erano ben 3 milioni, sono scese a sotto le300 mila unità 40 anni dopo, per scendere ancora sotto le 200 mila ai giorni nostri..
A questi numeri da estinzione imminente fa da contraltare l’aumento numerico, qualitativo e d’impegno che la ns. associazione sta mettendo in campo da quando è nata.

Da qualche famiglia volenterosa che ha dato inizio 5 anni fa all’associazione siamo arrivati a 10000 famiglie associate L’associazione è’ strutturata in modo tale che grazie ai coordinatori regionali e provinciali è garantita la copertura in tutte le regioni e quasi tutte le provincie
E considerando come a livello nazionale non ci sono barlumi di speranza, nonostante il prodigarsi di ns rappresentanti che tallonano con incontri, mail, telefonate i politici di turno, a livello locale invece si stanno ottenendo risultati lusinghieri.
E qui non fa differenza il colore politico, ma la volontà, la sensibilità delle amministrazioni che andiamo ad incontrare con tenacia, caparbietà cercando di far capire come, senza particolare aggravio di spese, si possono ottenere risultati eccellenti per le famiglie e che quanto queste amministrazioni stanziano per le famiglie sono degli investimenti sul futuro piuttosto che costi da affrontare.

Nelle ultime due nostre assemblee nazionali, abbiamo dato corso ad una iniziativa che vuole premiare la “città” o comune più amico della famiglia.
Mel 2009 è stata premiata quale città che più attenzione ha dedicato alla famiglia, la città di PARMA che con il suo “quoziente Parma” ha fatto da apripista e tante città in seguito hanno tratto spunto da questa iniziativa per instaurare analoghe politiche a favore della famiglia.

Quest’anno è stato premiato il comune di Barchi in provincia di Pesaro comune di circa 1000 abitanti: questo a dimostrazione che sia in città grandi o in comuni piccoli se c’è la volontà la disponibilità si riescono, anche con pochi finanziamenti a fare cose egregie per le famiglie e di conseguenza per il futuro di questa società.

Vorrei concludere con un invito alla direzione di questo meraviglioso Parco di divertimento.
Non vorremmo sembrare “rompiscatole” soprattutto verso chi ci sta ospitando. Ma se fosse possibile espandere questa iniziativa anche in altre date, e perché n, ci permettiamo di chiedere una scontistica fissa per le famiglie numerose.
Riteniamo che dal momento che noi veniamo con parecchi figli al seguito, il vantaggio sarebbe senz’altro reciproco.
Oggi, ad anno scolastico iniziato, moltissime famiglie soprattutto quelle più lontane hanno dovuto rinunciare.
La sveglia domattina non fa sconti e preparare i figli per la scuola dopo una giornata splendida, lunga ma anche stancante molti qui presenti sanno bene cosa vuol dire e altri che non lo provano direttamente lo possono immaginare.