• it
FAMIGLIE NUMEROSE, TORNIAMO A ROMA: ADESSO E’ IL MOMENTO!

FAMIGLIE NUMEROSE, TORNIAMO A ROMA: ADESSO E’ IL MOMENTO!

6 views
Condividi

C’ è un clima di grande attesa, di speranza ma anche di allerta dopo il varo del nuovo Governo, capitanato dal “tecnico” Monti, anche tra noi famiglie numerose, da mesi impegnate nella campagna di sensibilizzazione “ADESSO BASTA!!!” per dire no ai tagli indiscriminati decisi dalla Finanziaria estiva, per chiedere una riforma fiscale che tenga conto dei carichi familairi, per riportare equità e rispetto della Costituzione.
Questo cambio interromperà un discorso abbozzato con le forze della maggioranza? Oppure, come ci auguriamo, è la scossa che serviva per prendere decisioni epocali bipartisan?
La famiglia avrà il ruolo prioritario che merita nelle scelte di chi governa il nostro Paese?
Sarà arrivato al Capo dello Stato il grido delle famiglie stremate e sfiduciate che chiedono solo la possibilità e gli strumenti per far ripartire l’Italia?
Noi famiglie ANFN abbiamo deciso e torniamo a Roma.
Forti solo della nostra speranza e del nostro bisogno di concretezza continuiamo a ricordare a Deputati e Senatori, e ora al nuovo Governo, che fuori da Palazzo ci sono centinaia di migliaia di famiglie che non arrivano a fine mese, un numero spropositato di bambini che vivono sotto la soglia della povertà, famiglie lasciate sole con il loro anziani e i loro bambini da curare, tartassate e punite per avere scommesso sul futuro, per essersi aperte alla vita.
Non abbiamo ancora finito il nostro lavoro, ancora non abbiamo ottenuto risultati concreti da portare a casa dai nostri figli: dobbiamo tornare là e continuare a gridare che ci siamo.
Lo dobbiamo fare per le nostre famiglie, per tutte le famiglie che hanno dei figli, per chi ha perso la speranza, per chi ha gettato la spugna, per chi non ce la fa nemmeno a pagarsi un biglietto del treno per Roma.
Noi ci saremo, lo dobbiamo ai nostri figli. Non vorremmo mai che un domani ci dicessero: è stata anche colpa vostra. Dove eravate, cosa avete fatto quando era il momento di farvi sentire, quando si doveva cambiare e si doveva dire “adesso Basta!!!”?
Allora potremo dirlo a testa alta: noi c’eravamo. A Montecitorio, mercoledì 23 novembre, a partire dalle 14.30.
Dai che lo cambiamo ‘sto paese!

ALCUNE INFO ORGANIZZATIVE

Il nostro terzo “Adesso Basta Day” si avvicina. Inseriamo qui le info organizzative, affinché anche gli indecisi o i decisi dell’ultima ora sappiamo come muoversi. In particolare ci rivolgiamo a tutti coloro che hanno già dato la disponibilità a partecipare alla manifestazione di mercoledì 23 novembre 2011 e in modo speciale a tutte le famiglie associate del Lazio e in particolare residenti a Roma, che ci auspichiamo, ce le faranno ad essere presenti all’ultimo momento anche perché agevolate dalla residenza nella Capitale e nella regione.
Ci saranno molte famiglie del resto d’Italia che non ce la faranno ad esserci fisicamente perché bloccate dal costo economico della trasferta a Roma. E’ quasi un dovere per chi vive a Roma, farsi carico di rappresentare queste famiglie ed essere presenti in piazza, per dar voce a chi c’è con il cuore e con la testa ma non di persona.
Come già anticipato ad alcuni di voi, la manifestazione si terrà il pomeriggio dalle 14:00 alle 17:30 in piazza Montecitorio, dove ancora una volta come la precedente, provvederemo ad incatenarci e a mostrare i passeggini e le carrozzine vuoti.

Per poterci organizzare al meglio, abbiamo trovato la disponibilità delle Acli che ci hanno messo a disposizione una struttura dove trovarci e, soprattutto, dove potremo impartire le istruzioni su come verrà impostata la manifestazione.
L’appuntamento è quindi per mercoledì mattina dalle 11:00 alle 13:30 presso il GP2 (Centro Giovanile Giovanni Paolo II – www.gpdue.it/index.html – di fianco alla Basilica dei SS Ambrogio e Carlo al Corso), un pub per giovani che si trova a 600mt. da Piazza Monte Citorio (8 minuti a piedi) e a 450mt. dalla fermata della metropolitana Spagna.