• it
Famiglie numerose. Caltabiano: “Vincere la sfida dell’Italia del terzo figlio”

Famiglie numerose. Caltabiano: “Vincere la sfida dell’Italia del terzo figlio”

331 views
Condividi

Il nuovo presidente, con la moglie Claudia, dell’Anfn, auspica una legge con una serie di proposte che riguardano il fisco, le politiche tariffarie, l’Isee, il sistema pensionistico, le politiche relative alla casa e al lavoro, l’eliminazione di tante piccole ingiustizie sparse nelle varie legislazioni non solo nazionali, ma anche locali

Alfredo e Claudia Caltabiano, sposi dal 1988 e genitori di sei figli – tra naturali e in affido –, sono i nuovi presidenti nazionali dell’Associazione nazionale famiglie numerose (Anfn). Alfredo ha sessant’anni, è parmigiano di adozione, è stato consulente finanziario per il Terzo settore (ora in esodo) e fa parte dell’osservatorio politico di Anfn. Caltabiano è presidente del Forum regionale delle associazioni familiari dell’Emilia Romagna, consigliere nel direttivo nazionale del Forum, e componente dell’Osservatorio nazionale sulla famiglia. Claudia è di tre anni più giovane ed è insegnante ad una scuola materna. Sono stati eletti all’unanimità durante l’Assemblea nazionale, che si è svolta a Marina di Ascea (Salerno), dal 29 ottobre al 1° novembre. In un periodo complicato per le famiglie come quello attuale con Alfredo Caltabiano affrontiamo le sfide e le prospettive di questo tempo.

(Foto: Alfredo Caltabiano)

Dopo l’elezione a presidenti nazionali dell’Anfn, ha espresso la volontà di diffondere il principio dell’“Italia del terzo figlio”: cosa significa?

L’idea, che in realtà è una sfida che vorremmo fosse raccolta dal nostro Paese, è passare dall’Italia del figlio unico, che caratterizza il nostro presente, all’Italia del terzo figlio, che guardi al futuro e agli innumerevoli benefici che potremmo avere semplicemente mettendo le famiglie, in particolare quelle che già ora hanno uno o due figli, nelle condizioni di arrivare almeno al terzo figlio.

Come? Riconoscendo uno “status” alle famiglie con tre o più figli che consenta agevolazioni fiscali, economiche, tariffarie, lavorative, abitative e via dicendo. Il costo sarebbe molto limitato per lo Stato, perché attualmente le famiglie con tre o più figli sono un numero esiguo, ma consentirebbe in tempi brevi una forte ripresa della natalità, ma anche un importante messaggio culturale per la popolazione.

Leggi l’articolo completo su: agensir.it