• it
Budapest: aperto il summit sulla demografia giunto alla terza edizione

Budapest: aperto il summit sulla demografia giunto alla terza edizione

79 views
Condividi

Quello che si è aperto a Budapest oggi 5 Settembre, è certamente il Demographic Forum del possibile. Giunto ormai alla sua terza edizione, il summit organizzato dal governo Orban nella capitale magiara con il titolo “family first”, “prima la famiglia”, ha visto la presenza di una importante schiera di ministri dell’Est europeo, unanimi nel definire la situazione dei loro paesi, preoccupante ma rimediabile. Anche perchè l’esempio virtuoso dell’Ungheria, che dedica più di 4 punti del suo Pil alle politiche familiari,
e i risultati incoraggianti che registra (aumento esponenziale dei matrimoni, diminuzione di divorzi e aborti, tendenza a una crescita del tasso di fertilità) fanno ben sperare nella possibilità di invertire l’inverno demogarfico che minaccia l’esistenza dei paesi dell’area.
E mentre cresce la natalità grazie a politiche family friendly capaci di costruire un ambiente accogliente per le famiglie con bambini, migliora visibilmente il livello di vita e la situazione economica del paese.
La giornata, inaugurata dall’intervento accorato del primo ministro serbo, ha registrato la presenza del primo ministro Orban , e dei vertici politici di Lettonia, Polonia, Repubblica Ceka, ma anche provenienti dall’Australia, il Bangladesh e il Ghana, con un insolito ed esaustivo panorama della situazione demografica a livello globale.
Protagoniste “nascoste” della giornata, le famiglie numerose, continuamente evocate come soluzione per ristabilire l’equilibrio demografico in Europa, protagoniste di molte delle mini interviste dedicate a personaggi famosi- sportivi, studiosi, artisti che raccontavano il loro personale lato familiare.
L’appuntamento per il 6, con la seconda giornata del forum, dedicato in particolare alla società civile: interverranno Regina Maroncelli, presidente della Confederazione Europea delle famiglie numerose, Leonids Mucenieks, presidente delle famiglie numerose lettoni, e Raul Sanchez, segretario generale Elfac. Per dimostrare, se ce ne fosse bisogno, che la risposta alle sfide della demografia europea passa prima di tutto attraverso le associazioni familiari e le famiglie numerose.

RFM