• it
BONUS IRPEF PERMANENTE NON TIENE CONTO DELLE FAMIGLIE!

BONUS IRPEF PERMANENTE NON TIENE CONTO DELLE FAMIGLIE!

32 views
Condividi

“Il Bonus Irpef permanente così come è pensato non aiuta il rilancio dell’economia italiana e tanto meno le difficoltà delle famiglie!” ha detto la Presidente del Forum delle Associazioni Familiari del Lazio dott.ssa Emma Ciccarelli che ha poi spiegato: “Il bonus degli 80 Euro infatti non è stato concesso alle famiglie ma al reddito, a quei redditi inferiori a 24.000 Euro annui, senza tener conto dei carichi di famiglia. L’Italia è ancora oggi purtroppo, una delle poche nazioni europee che non tiene in considerazione i carichi familiari.” Ed ha poi aggiunto: ”Praticamente questa scelta di sostenere i redditi senza tener conto dei carichi familiari ha un effetto moltiplicatore della spesa molto ridotto. Per essere più concreti, il bonus è finito indistintamente nelle tasche di tutti coloro che hanno un reddito Irpef annuo inferiore a 24000 euro: single, coppie di fatto, famiglie senza figli, numerose ecc. In molti casi due lavoratori appartenenti allo stesso nucleo e/o conviventi, se ambedue con reddito di lavoro inferiore ai 24000 Euro hanno ottenuto 2 il bonus (160 Euro mensili), con la quale per esempio hanno potuto magari finanziare la propria vacanza all’estero, o mettere qualche Euro da parte, senza incidere PIL.

Sono invece sicuramente stati esclusi e discriminati dal Bonus nuclei familiari e/o conviventi monoreddito con i figli a carico che pur guadagnando poco di più della fatidica soglia dei 24000 mila euro sono costretti a mantenere la propria famiglia e che magari avrebbero speso il Bonus per vivere più dignitosamente.” Ha così commentato la Presidente.

“Signor Ministro, la strada è buona, ma in quanto ad equità non ci siamo, perché è proprio nei momenti difficili come questo che per fare quadrare i conti dello stato come delle famiglie serve la massima attenzione a destinare le poche risorse disponibili a chi ne a veramente bisogno. La invito quindi a studiare con i tecnici del ministero dell’economia una più giusta ridistribuzione del bonus Irpef che tenga conto non solo dei redditi, ma è soprattutto dei suo destinatati, le famiglie meglio se con figli appunto!” Ha infine concluso la dott.ssa Ciccarelli.

FORUM FAMIGLIE LAZIO