• it
Anfn torna a Brescia per ricordare le sue origini

Anfn torna a Brescia per ricordare le sue origini

276 views
Condividi

 

Domenica 1 settembre al Centro Artigianelli la festa regionale lombarda si fonde con l’incontro nazionale

Anfn, l’associazione che raduna e dà voce alle famiglie numerose in Italia, compie venti anni.

Lo speciale compleanno è già stato festeggiato a  metà giugno nei parchi tematici di Riccione, dove i vertici di Anfn hanno spento le candeline di fronte a un migliaio di bambini, adolescenti, papà, mamme, nonne associate.

Domenica 1  settembre, al Centro Artigianelli – a Brescia in via Piamarta 6 –  l’evento commemorativo vero e proprio, all’interno della festa regionale delle famiglie numerose della Lombardia.

Il rendez vous è alle ore 10, quando, sistemati i propri figli – che saranno seguiti durante la giornata dagli animatori Anfn – i papà e le mamme – recandosi all’auditorium Capretti – potranno partecipare al talk show dal titolo «Due carrelli, una triglia e quattordici piatti da riempire», la storia di un miracolo raccontata dai fondatori Mario ed Egle Sberna e dalle famiglie associate della prima ora.

Anfn-Il seme. Dal docu-film “Anfn la nostra storia” di Mauro Bazzani, Mario ed Enrico, dal loro incontro fortuito in un supermercato bresciano la nascita di Anfn.

Già, due carrelli e una triglia. Avvenne non lontano dal Centro Artigianelli lo «scontro» provvidenziale – in un supermercato del quartiere «La Famiglia» (omen nomen) – tra due carrelli della spesa guidati da due papà di prole numerosa che farà da scintilla a questa storia d’amore.  Il racconto è dello stesso Mario Sberna (ampia intervista nelle pagine seguenti di Test +), una vita da dipendente della diocesi di Brescia (e una parentesi di cinque anni vissuta da parlamentare della Repubblica): «Ero lì, assorto, mentre osservavo una triglia. Sapevo che non sarebbe finita in una nostra padella: troppo caro il pesce fresco per una famiglia numerosa. Un colpo ben assestato al mio carrello, mi riportò bruscamente alla realtà: mi girai e guardai in volto il mio investitore. “Non mi conosci, ma so che anche tu hai cinque figli, come me. Perciò quel pesce non lo comprerai mai; insieme, invece possiamo fare tante cose”. Lì per lì, lo confesso, non diedi molto peso alle sue parole. Anzi, lo liquidai con un superficiale cenno di saluto e lo illusi, almeno così pensavo, con un “arrivederci ad altra occasione” dove avremmo potuto approfondire l’idea. Ma non avevo fatto i conti con la pervicacia che contraddistingue un papà di famiglia numerosa. E, infatti, solo poche ore dopo, Enrico Cinelli suonava già alla porta della nostra casa».

Con quello di Mario ed Egle Sberna, domenica 1 settembre potremo ascoltare anche il racconto di alcune persone che possono ben testimoniare gli esordi dell’associazione: come l’attuale vescovo di Bergamo (e allora vescovo di Brescia) Francesco Beschi o il sindaco di Brescia di allora, il professor Paolo Corsini.

Porteranno, inoltre i loro saluti l’onorevole Emilio del Bono, vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia, l’attuale sindaco di Brescia Laura Castelletti e l’attuale vescovo della diocesi di Brescia, monsignor Pierantonio Tremolada.

Poi spazio alle testimonianze (raccolte nel film Anfn la nostra storia della famiglia Bazzani o sul posto in diretta) delle famiglie associate della prima ora.

L’incontro sarà animato dalle vignette live della giovane designer Rachele Bernardini, in arte Tartitarta, e dai giochi di prestidigitazione di fra’ Adriano Appollonio, in arte Mago Magone, il frate toscano (è priore in un convento di Grosseto) capace di far catechesi grazie alla magia. La famiglia musicale Pizzatti (coordinatrice regionale Anfn della Lombardia) scandirà con jingle i momenti salienti della giornata.

Dopo il pranzo offerto dall’associazione negli spazi del Centro, sarà lo stesso Mago Magone il protagonista dello spettacolo «La moltiplicazione dei pesci e dei figli». Con lui, chi vorrà, si fermerà in chiesa per la celebrazione eucaristica, che concluderà una giornata destinata a restare a lungo nella mente e nel cuore di chi vi avrà partecipato.

COME ISCRIVERSI

La partecipazione all’evento è gratuita. L’associazione si farà carico delle spese del buffet e del noleggio degli spazi in cui si svolgerà l’iniziativa.
A proposito della partecipazione: è necessario prenotare la presenza della propria famiglia tramite il link 
https://abramo.famiglienumerose.org/area-famiglia/login.

 Le iscrizioni si chiudono mercoledì 28 agosto 2024