• it
Anfn e affido

Anfn e affido

227 views
Condividi

Carissime famiglie numerose,

l’argomento di queste settimane relativo al caso Bibbiano ha evidentemente toccato anche noi e le nostre famiglie che si sono date disponibili all’affido.

Il caso mediatico è diventato un caso politico, ma come sempre noi siamo molto pratici e qualunque sia il corso delle indagini noi auspichiamo in primis sempre il benessere dei bambini/bambine, ragazzi/ragazze.

Noi veniamo coinvolti come famiglie affidatarie evidentemente dopo che sono stati analizzati i vari casi dai servizi, e ci preoccupiamo che i nostri figli affidati superino al meglio questo momento.

Che cosa si sta facendo in pratica dopo quanto è emerso dal caso Bibbiano?

Noi come Anfn siamo membri permanenti del Tavolo Nazionale dell’Affido, ente che è stato immediatamente coinvolto dalla Neo Ministra della Famiglia, On. Locatelli, per ascoltare chi è coinvolto direttamente nell’ambito affido.

C’è stato un incontro a fine luglio con il presidente del Tavolo e la segreteria e si sta organizzando per fine settembre un incontro con tutte le parti del Tavolo, quindi anche con noi.

Detto ciò la magistratura farà il proprio corso.

Noi continueremo a fare del nostro meglio quando verremo coinvolti.

Abbiamo avuto la possibilità di parlare direttamente anche con il referente presso Tribunale minori di Torino a cui sono arrivate anche riflessioni da parte di famiglie affidatarie.

C’è un generalizzato senso di colpa, o meglio, noi, facendo parte del meccanismo dell’affido, veniamo identificati come “facenti parte del sistema”. Ciò comporta da parte nostra un ulteriore sforzo perché evidentemente subiamo questa “gogna mediatica”.

Il nostro strumento è la testimonianza di quanto stiamo facendo, quindi condividere le cose belle, ma anche le cose difficili del mondo dell’affido, delle famiglie affidatarie, ovvero come sempre parla per noi il nostro quotidiano, il nostro modo di vivere e di essere.

Su internet e sui media incominciano a riemergere tante testimonianze di Cose Belle sul mondo dell’affido, condividiamole.

Con affetto
Paolo e Marzia