• it
Festa regionale della famiglia

Festa regionale della famiglia

666
Condividi

Domenica 27 settembre una grande giornata di festa e di gioia quella che si è tenuta a Romans di Isonzo presso il centro ricreativo San Sebastiano, in occasione della festa regionale della famiglia organizzata dall’Associazione Nazionale Famiglie Numerose.

Il luogo scelto dagli organizzatori della festa si è rivelato una bellissima sorpresa: la struttura nuova ed accogliente, con il suo teatro, il salone, i campi da basket e di calcio, il cortile con una zona coperta ed una bella cucina è stata la location ideale per questa occasione. Diversi volontari della parrocchia ci hanno aiutato a realizzare l’evento.

La festa è iniziata intorno alle 9.30 e vi hanno partecipato più di 50 famiglie provenienti da tutta la regione con più di 160 figli di tutte le età al seguito.

Durante la mattinata i ragazzi sono stati affidati alle sapienti cure di alcuni scout di Trieste, dell’allenatore dell’AsarBasket Paolo Mercadante e del presidente dell’ASAR basket Michele Calligaris, che si sono occupati dell’animazione, mentre i genitori si sono recati nel teatro per cominciare l’assemblea.

Molto fitto il programma degli interventi che si è aperto con i dovuti saluti del giovane sindaco di Romans, Davide Furlan. L’assemblea ha avuto inizio con una relazione del vice presidente di ANFN, Carlo Dionedi. Successivamente è intervenuto l’onorevole Gian Luigi Gigli, anche lui socio ANFN papà di 5 figli, che si è soffermato su cosa sta facendo il Governo per la famiglia e sui progetti a cui sta lavorando insieme a Mario Sberna (presidente onorario di ANFN); Gigli ha concretamente sottolineato la non rosea considerazione di cui gode la famiglia tra le istituzioni romane pur incoraggiando le famiglie a continuare a sperare.

A seguire è intervenuto Enrico Bran (coordinatore ANFN di Trieste) per dare alcune indicazioni su come far sentire la presenza dei genitori nella scuola, in particolare per quanto attiene le iniziative scolastiche che incidono su temi come l’affettività, i rapporti interpersonali, l’educazione sessuale.

Successivamente alcune associazioni hanno presentato il loro lavoro e come questo possa essere utile alle famiglie:

  • Davide.it: un’associazione che da oltre quindici anni promuove ogni forma di tutela dei minori, con attenzione ai soggetti più deboli, o a rischio di abuso o violenza, con particolare riferimento all’ambito telematico;
  • ANFAA (Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie);
  • Retrouvaille: un servizio esperienziale offerto a coppie sposate o conviventi con figli che soffrono gravi problemi di relazione, che sono in procinto di separarsi o già separate o divorziate, ma che intendono ricostruire la loro relazione d’amore lavorando per salvare il loro matrimonio in crisi, ferito e lacerato;
  • Incontro matrimoniale: associazione che si propone di aiutare le coppie di sposi a rinnovare ed approfondire la relazione d’amore che li unisce, attraverso un metodo di dialogo.

Queste associazioni hanno avuto la possibilità, durante il resto della giornata, di allestire dei banchetti con libri e depliant per incontrare personalmente le persone interessate alle loro iniziative.

Ma il clou della mattinata si è toccato quando ha preso la parola l’effervescente dott. Marco Scarmagnani, consulente familiare, il quale ci ha aiutato a riflettere sulla comunicazione e le dinamiche tra marito e moglie in un crescendo di grande ilarità fino alle lacrime. Solo la fame ha interrotto la magia della mattinata.

Alle 13.30 tutti a pranzo: genitori, figli, animatori e ospiti.

Dopo il pranzo comunitario c’è stata l’estrazione della lotteria con tantissimi premi per tutti grazie al contributo degli sponsor.

La festa si è conclusa con la Messa celebrata dal Parroco, don Adelchi Cabass che, visibilmente commosso per la presenza di così tanti bambini, ha incoraggiato le famiglie a continuare ad andare avanti a testa alta.

Questa prima festa regionale ha dimostrato quanto bello sia stato incontrarsi, conoscersi, sentirsi capiti da altre famiglie, e sapere che i nostri problemi sono quelli di tutti e che con le famiglie numerose la gioia si moltiplica.

Ringraziamo in modo particolare i formidabili volontari della parrocchia che, coordinati dal signor Fiorenzo, ci hanno preparato la pastasciutta. L’ottimo pranzo è stato possibile anche grazie a diverse ditte che ci hanno offerto i loro prodotti: il pastificio Luigi Tomadini, la Macelleria Grizzo, il prosciuttificio Morgante, il pluripremiato produttore di succo di mela golden Carlo Meneguzzi. Oltre a loro altri sponsor meritano in ringraziamento per aver messo a disposizione premi per la lotteria o campionature che sono state consegnate alla famiglie: l’azienda UNOLD ITALIA SRL (importatrice delle macchine del pane Backmeister), la TutoChimica (detersivi naturali per la casa), il Molino Moras (farine) e tanti altri.

Un particolare ringraziamento anche alla BCC di Staranzano-Villesse e a quella di Lucinico-Farra per quanto generosamente donato.