• it
Rientro a scuola… con sorpresa!

Rientro a scuola… con sorpresa!

401 views
Condividi

Finalmente, dopo vari mesi, i nostri studenti delle secondarie di secondo grado potranno rientrare a scuola in presenza e questo, oltre ai positivi risvolti didattici, educativi e psicoevolutivi sottolineati da più parti, metterà fine anche a tutti quei disagi che le famiglie marchigiane hanno dovuto finora fronteggiare con l’introduzione forzata e improvvisa della c.d. didattica a distanza.

Infatti, come noto, le famiglie si sono trovate tutto a un tratto a dover far fronte a una emergenza non solo di carattere logistico ma anche tecnologico e in ragione corrispondente al numero dei figli e, come al solito, le famiglie numerose sono state le più penalizzate, poiché è evidente come sia stato più difficoltoso adeguarsi, in termini di device, di connessioni internet e anche solo di spazi fisici, in maniera proporzionale al numero dei componenti la famiglia.

Con gioia si è quindi appresa la notizia che dal 25 gennaio i nostri ragazzi torneranno in presenza ma… per le nostre famiglie c’è stata una (poco) “gradita sorpresa”… Al momento di rinnovare gli abbonamenti per i mezzi di trasporto, abbiamo scoperto che Trenitalia, nel frattempo, ha applicato un aumento delle tariffe del 9 (nove!) per cento! Cercando informazioni si scopre che, è vero, l’aumento era già previsto per il 2020, concordato già dal 2016 (così come è previsto un ulteriore aumento della stessa entità per il prossimo anno), ma ci chiediamo… e “la domanda sorge spontanea”: considerata l’attuale situazione economica che, dati alla mano, ha penalizzato ulteriormente la già precaria situazione di tante famiglie marchigiane e soprattutto di moltissime con più figli, non si poteva valutare forse la possibilità di soprassedere o, quantomeno, rinviare l’applicazione degli aumenti in questione?

Angela Galassi e Paolo Campoli
Coordinatori Regionali Marche