• it
Resoconto incontro Carta Famiglia

Resoconto incontro Carta Famiglia

13
Condividi

A seguire le attività del Tavolo per le politiche famigliari promosso dal Forum Regionale – CEI e dalla Regione Emilia Romagna si è svolto ieri 21 novembre al Dipartimento Politiche Famigliari un incontro, promosso dalla vicepresidente ER, Prof.ssa Gualmini ed accolto dalla Consigliera della Presidenza del Consiglio e Direttore del Dipartimento, dott.ssa Ermenegilda Siniscalchi, per aggiornamenti sulla Carta Famiglia Nazionale.

La Dirigente della Regione ER, dott.ssa Maura Forni, ha introdotto il tema evidenziando la presenza attiva di diverse carte comunali, (es. Bologna e Modena), e l’interesse di molti Comuni, per i propri cittadini, al rilascio della Carta Nazionale mediante la procedura già attiva presso il Ministero, ma attualmente in stallo; ha menzionato la disponibilità di operatori economici (grande distribuzione, parchi divertimento e federfarma) ad implementare il progetto anche su basi sperimentali.

La dott.ssa Siniscalchi, accompagnata da due collaboratrici, ha confermato la volontà del Dipartimento che dirige, anche a seguito dei vari incontri del Ministro Fontana con l’associazionismo famigliare, di riproporre lo strumento acquisendone la gestione avviata da altro Ministero; ha altresi anticipato che il nuovo orientamento è quello di emettere la carta a livello centrale piuttosto che tramite i Comuni e che per rendere esecutivo il progetto sono necessari adempimenti burocratici già avviati mediante due emendamenti alla legge di stabilità già depositati: il primo è formulato in maniera tale da innalzare l’età dei figli a carico a 26 anni (prima erano 18) senza richiedere requisiti ISEE (prima era fissato un tetto Isee a 30.000 Euro); il secondo chiede la dotazione di risorse dal Fondo Nazionale Politiche per la Famiglia proprio per l’attivazione del progetto (stesura nuovo regolamento e avvio convenzioni).

Gli esponenti del Forum Famiglie – i Presidenti e Vice del Forum Emilia Romagna, Alfredo Caltabiano e Fabio Bertolani il consigliere nazionale Pietro Moggi – e di Anfn – Stefano Lipparini del Gruppo Politico/Enti Locali – hanno accennato alle attività con i Governi precedenti e con l’Osservatorio Famiglia ed hanno sottolineato l’importanza della Carta Famiglia Nazionale nell’ottica di promozione, anzichè assistenza, delle politiche famigliari con l’obiettivo intrinseco e primario della ripresa della natalità. E’ stato fatto un breve excursus sui benefici apportati sia dalle carte locali esistenti (es. Trentino, Bergamo) che da quelle di altri paesi europei (Francia, Polonia e Spagna) ed a questo ultimo proposito è stato sintetizzato il progetto della Family Card Europea avviato lo scorso 1° novembre dall’Elfac; è stata riproposta ed accolta la disponibilità associativa ad un coinvolgimento diretto nell’esecuzione del progetto.

La Consigliera Siniscalchi, a conoscenza di molte carte, compresa la carta regionale del Friuli Venezia Giulia, e consapevole del ruolo di mediazione che possono svolgere le Regioni anche in ambito tariffario e normativo nel rispetto dell’autonomia locale, si è dimostrata molto interessata a quanto già operativo ed ha chiesto di ricevere dal Forum e dalla Regione Emilia Romagna un format con tutte le esperienze già attive per poterne fare sintesi e amplificazione con la Carta Nazionale.

L’incontro si è concluso in maniera cordiale rimandando ad altri momenti di lavoro sulla base del materiale da produrre e sul prosieguo dell’iter burocratico avviato. Per una volta non è stato citato il numero dei figli dei presenti (comunque tanti) ma si deve constatare la parità di genere degli intervenuti, 4 donne e 4 uomini; un buon esempio e che sia di buon auspicio per la natalità italiana !

Alfredo Caltabiano

Stefano Lipparini