• it
Quinta Convention Nazionale dei Comuni amici della famiglia

Quinta Convention Nazionale dei Comuni amici della famiglia

101 views
Condividi

Si è svolta il 20 maggio a San Gregorio di Catania, primo Comune della Sicilia a certificarsi “Amico della famiglia”, la quinta Convention del Network Family in Italia, inserita nella più ampia cornice del Festival Provinciale della Famiglia.

Una preziosa occasione per fare il punto della diffusione della rete in tutta Italia e per lo scambio di buone prassi a livello comunale e regionale.
Alla presenza della Capo Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri Ilaria Antonini, che ha ascoltato con interesse le loro testimonianze, i Comuni di Nuoro in Sardegna, Arco in Trentino e il Consorzio di servizi del Cidis in Piemonte, hanno esposto i loro Piani famiglia, ricchi di azioni incisive e concrete, mentre i Dirigenti delle rispettive regioni hanno esposto le strategie innovative che, a seguito dei protocolli d’intesa siglati con la Provincia autonoma di Trento, stanno mettendo in campo in materia di politiche familiari.
Comune denominatore la Famiglia risorsa della comunità e il suo benessere quale paradigma innovativo nel pensare strategie e azioni a favore dei nuclei familiari.
Un caloroso applauso è stato tributato ad Anfn per il prezioso lavoro di diffusione della rete in tutta Italia alla quale, grazie all’impegno dei nostri coordinatori,  si uniscono sempre nuovi Comuni.
A raccogliere il testimone per il  prossimo anno il Comune di Ascoli Piceno che ospiterà la sesta Convention.
Un forte ringraziamento va al sindaco del  comune siciliano Carmelo Corsano e alla sua Giunta per l’organizzazione e per la splendida accoglienza riservata ai partecipanti.
«Torniamo a casa arricchiti e ancora più motivati – dichiarano Filomena e Mauro Ledda, referenti nazionali del Network – convinti che la rete dei “Comuni amici della famiglia” contribuirà sempre di più  a dare risposte concrete alle esigenze delle famiglie italiane e ad offrire alla politica modelli efficaci e innovativi di welfare familiare».

Alfio Spitaleri