• it
Nuovo sistema tariffario per il servizio idrico – Richiesta fatturazione pro-capite anche...

Nuovo sistema tariffario per il servizio idrico – Richiesta fatturazione pro-capite anche sui consumi pregressi

3.361 views
Condividi

Carissime famiglie, vi avevamo già informati nel maggio 2019 con l’articolo Acqua: entrate in vigore le tariffe “pro capite”.

Questa, tra l’altro, è stata la prima “battaglia” di Anfn, vinta dopo qualcosa come 16 anni… comunque, una bella soddisfazione! (Cfr. Scheda n. 7 – Tariffe)

Siamo però prossimi a delle scadenze che vi segnaliamo perché purtroppo l’informazione degli enti preposti non è in tutti i comuni efficiente in egual misura e molte famiglie potrebbero perdere il diritto di chiedere il conguaglio per i consumi pregressi.

Vi alleghiamo a titolo esemplificativo la documentazione che ci è stata inviata dall’Ufficio d’Ambito di Brescia che ringraziamo per la cortesia.
Chi risiede in altri comuni dovrà informarsi a livello locale sui diversi gestori da contattare.

La norma è nazionale quindi questi sono in sintesi i termini validi per tutti.

QUANDO PARTE

Le nuove tariffe saranno applicate dal 1 gennaio 2021.
Il nuovo sistema è retroattivo: prevede quindi il conguaglio sui consumi effettuati a partire dal 1 gennaio 2018.

COSA FARE

Entro il 31 dicembre 2021 bisogna comunicare la composizione del nucleo familiare, utilizzando il modulo disponibile sui siti dei Gestori del servizio.

Per le famiglie composte da 4 o più persone, la comunicazione entro il 30 novembre 2020 consente di accedere alle agevolazioni tariffarie con effetto dal 1 gennaio 2018.

In assenza di questi dati, il conguaglio sarà calcolato come se il nucleo familiare fosse composto da 3 persone.

Per i condomini, sarà l’Amministratore a raccogliere i dati e a comunicare la composizione dei nuclei familiari residenti.

BONUS SOCIALE IDRICO

Il Bonus Sociale Idrico rimane in vigore anche con il nuovo sistema tariffario.
Gli utenti domestici residenti in stato di disagio economico-sociale, documentato dall’indicatore ISEE, possono richiedere il bonus presentando la richiesta al Comune di residenza, oppure ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF) delegati.

 

di Alfio Spitaleri