• it
Ecobonus: definite le modalità di cessione del credito ed approvato il modello...

Ecobonus: definite le modalità di cessione del credito ed approvato il modello di comunicazione

414 views
Condividi


Con recente Provvedimento, l’Agenzia delle Entrate ha individuato le modalità di cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante, ai sensi dell’art. 14, D.L. n. 63/2013, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2019 per interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari.
Il documento disciplina, inoltre, la cessione del credito relativo alla detrazione per le spese sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2021 per gli interventi: 
• di riqualificazione energetica realizzati sulle parti comuni di edifici, diversi da quelli di cui al comma 2-quater del citato articolo 14, D.L. n. 63/2013; 
• sulle parti comuni degli edifici condominiali finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, limitatamente alle zone sismiche 1, 2 e 3, di cui al comma 2-quater.1 del medesimo articolo 14.

L’Agenzia, con tale Provvedimento, ha approvato, infine, il modello attraverso il quale il contribuente può comunicare la cessione del
credito corrispondente alla detrazione spettante per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 relativamente agli interventi di riqualificazione energetica.
In particolare, la comunicazione potrà essere presentata dal 7 maggio al 12 luglio 2019.

Importante nota dell’Ufficio delle entrate che prevede che anche gli incapienti possano  detrarre le spese per ristrutturazioni cedendo il credito (in allegato la legge e la modulistica uscita in questi giorni per cedere il credito e quindi riuscire a recuperare qualcosa).
Per maggiori spiegazioni rivolgersi ad un Caf presentando i documenti che trovate allegati.

Alessandro Soprana

Il tema degli “incapienti” e quindi dell’assurdità che chi ha un reddito basso venga ulteriormente penalizzato dall’impossibilità di recuperare almeno parte delle spese sostenute, è stata da sempre denunciata da Anfn, ringraziamo il nostro “Gruppo di lavoro politico” per il costante impegno che ogni tanto viene premiato.