• it
Comune di Fermo … in rete!

Comune di Fermo … in rete!

168 views
Condividi

La rete dei Comuni amici della Famiglia

Un Network nato in quel di Trentino da una consolidata e duratura Politica per le Famiglie e con il sostegno e la partecipazione attiva, da anni, della nostra Associazione, vede una new entry.

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 204 del 29.06.2021, anche il Comune di Fermo aderisce al Network dei Comuni Amici delle Famiglie.

È il quarto nelle Marche, dopo Loreto, Ascoli Piceno e Macerata. Si tratta di un’ottima notizia per le famiglie della Provincia di Fermo, perché l’Amministrazione Comunale si apre ancora di più ai loro bisogni nella consapevolezza che, soprattutto in questo periodo di pandemia, sono le prime a subire difficoltà relazionali, lavorative, organizzative ed economiche.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’Assessore Mirco Giampieri proprio per stimolare un’azione di sostegno verso le famiglie, l’anello più debole della nostra realtà sociale odierna.

Il Comune di Fermo ha deciso di aderire dopo essere stato contattato e stimolato in tal senso dai Coordinatori regionali dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose (Anfn), Paolo Campoli ed Angela Galassi e provinciali, Lorenzo Diomedi e Federica Ciccarone.

In provincia di Fermo ANFN rappresenta oltre 550 famiglie e quasi 2.500 in tutta la regione.

L’Amministrazione, particolarmente sensibile ai bisogni delle famiglie, specialmente delle famiglie più gravate da bisogni di vario genere, come le famiglie numerose, ha accolto con estrema apertura la proposta di aderire al Network dei Comuni Amici delle Famiglie, nato anni fa in Trentino-Alto Adige e che a poco a poco si sta estendendo in tutta la penisola coinvolgendo ormai molti comuni.

L’adesione al Network comporta che l’Amministrazione Comunale, nello svolgimento della propria gestione in ogni settore, dovrà maggiormente tenere conto dei bisogni delle famiglie e dei loro componenti, sia i più giovani, quindi occupandosi con più intensità del settore scolastico, dei servizi di mensa, dello sport, tanto per citarne alcuni, sia gli adulti ed i più anziani, quindi ad esempio nella pianificazione urbanistica, nella viabilità, nella cultura.

Il mondo dell’associazionismo sarà chiamato a dialogare ancora di più con l’amministrazione per segnalare e suggerire iniziative ed attività nei vari settori di interesse.

A questo punto, la cornice è pronta, la scommessa sarà riempirla di nuovi ed interessanti contenuti per la nostra Provincia.