• it
Che valore hanno i nostri figli?

Che valore hanno i nostri figli?

24 views
Condividi

La Consulta delle politiche familiari lavora a Bergamo ormai da 10 anni, fortemente voluta dall’attuale vicesindaco Ebe Sorti, non a caso la promotrice, insieme all’Associazine nazionale Famiglie Numerose, della family card comunale per le famiglie numerose del territorio.


Valore-costo dei figli, se ne parla in un convegno a Bergamo

Tutte le forze e gli operatori che si occupano di famiglia – le associazioni, gli enti pubblici, la diocesi- hanno voluto coronare il decennale lavoro svolto partendo dalla concretezza per concentrarsi sui perché: perché non si fanno più figli, anche nella ricca bergamasca? Per motivi economici? Culturali?
Le informazioni raccolte negli ultimi due anni di lavoro, anche attraverso il colloquio diretto con le famiglie, hanno spostato la riflessione al significato che diamo oggi al “fare” figli. Non più un atto solo naturale del tutto incontrollabile, ma sempre più scelta libera e ponderata. A volte, spesso, tropppo .
Ecco allora le ragioni del titolo del convegno, “Valore, costo dei figli”, di questi figli che sono nostri fino a un certo punto, che sono il futuro non tanto dei singoli genitori quanto di tutta la società. Una società che, se vuole sopravvivere, deve iniziare a riconoscerne, appunto, il valore.
Per questo taglio così innovativo, il convegno bergamasco rischia di fare scuola, come già é successo alla family card, ormai riprodotta in diversi comuni d’Italia, da Modena a Terni. E magari rischia di provocare un serio ripensamento sul valore di qualcosa, anzi di qualcuno, che abbiamo sempre dato per scontato e che invece tanto scontato, ormai, non é più.