• it
Associazioni decisive per le politiche family friendly

Associazioni decisive per le politiche family friendly

61 views
Condividi


Budapest capitale delle politiche pro famiglia con il convegno tenutosi il 29 30 Aprile dal titolo “Shift towards a family friendly Europe” (Verso un’Europa family friendly) .

Nel costruire un’Europa amica della famiglia, è necessario l’apporto delle associazioni familiari, capaci di portare lo voce delle famiglie, di vigilare
e di collaborare con amministrazioni e governi per definire ciò che davvero più serve al benessere delle famiglie. Ne è convinta Regina Maroncelli, mamma italiana associata Anfn presidente dell’Elfac, confederazione europea delle famiglie numerose che ha partecipato alla tavola rotonda organizzata durante il convegno “sul ruolo delle associazioni familiari: “Prima della fondazione di Anfn, come per molte altre associazioni Elfac, nemmeno le parole ‘famiglie numerose’ erano presenti nel vocabolario della politica e delle amministrazioni pubbliche.”

Davanti a un qualificato pubblico, con la partecipazione dei presidenti di associazioni di famiglie numerose di Lettonia, Polonia e Ungheria, il segretario Elfac Raul Sanchez, Madeliene Wallin della Fefaf, Antoine Renard della Fafce, Ignacio Socias (Iffd) e Virginie Durin (Famille de France), si sono alternate una ricca serie di tavole rotonde sui diversi ambiti delle politiche family friendly.
Particolramente stimolante il panel dedicato alle città family friendly, con la partecipazione di Luciano Malfer, dell’Agenzia della Famiglia della Provincia di Trento, a presentare il modello dei comuni family friendly. 

“Associazioni come le nostre si creano dove c’è bisogno di tornare a considerare il figlio come valore, come bene per tutta la comunità. Non è un caso – ha continuato la presidente Elfac – che in paesi tradizionalmente fecondi come Messico, Colombia, Stati Uniti, stiano nascendo associazioni di famiglie numerose”. Nonostante l’articolo 31, richiamato dalla moderatrice Kinga Joò, vicepresidente della NOE, associazione famiglie numerose ungheresi, che dovrebbe riservare alle famiglie numerose un “particolare riguardo”: “E’ uno degli articoli più disattesi della nostra Costituzione: le famiglie numerose invece hanno sofferto per anni di un pesante stigma sociale e molto poco è stato fatto, e in modo poco organico, nonostante la Costituzione…”

R.F.M.