• it
Un buon esempio dal Sudtirolo Rugby

Un buon esempio dal Sudtirolo Rugby

451
Condividi

RIINOVATO ANCHE PER LA STAGIONE  2017/2018 LO SCONTO PER I FIGLI DELLE FAMIGLIE NUMEROSE

Carissimi
mi sembra giusto condividere questo esempio di sensibilità ed attenzione verso le famiglie, in particolare se numerose, da parte dell’associazione sportiva Sudtirolo Rugby.
Quando parlando con il presidente Claudio era saltato fuori che ben tre dei miei figli si erano avvicinati alla pratica sportiva del rugby e che in totale avevo sei figli, Claudio aveva subito espresso la sua perplessità sul fatto che dovessi pagare tre quote intere di iscrizione.
Nel corso degli anni uno sconto sul secondo fratello iscritto era già stato praticato, ma il caso di tre fratelli o più in generale delle famiglie numerose non si era ancora presentato.
Alla domanda cosa possiamo fare, mi ero permesso di presentare un po’ quello che come Anfn sosteniamo da tempo ed in particolare una delle possibili modalità che siamo riusciti a concretizzare con la Famiy Card a Laives.

Il risultato non si è fatto attendere e ve lo illustro nel dettaglio:

– nel caso di più fratelli associati al Sudtirolo Rugby verrà applicata una riduzione del 50% sulla quota del secondo figlio e del 70% a partire dal terzo figlio tesserato. Nel caso i fratelli giocassero in categorie con quote associative diverse lo sconto verrà applicato sulla quota associativa di importo inferiore.
– per le famiglie numerose, con un minimo di 4 figli, e se in possesso della carta Family +, abbiamo deciso di applicare un ulteriore riduzione del 20% sulle quote previste (al netto della eventuale) precedente riduzione.

Tenete presente che il Sudtirolo Rugby è una società con poche risorse economiche e con grosse spese, dato che per incontrare le squadre avversarie dobbiamo recarci quasi tutte le domeniche in Veneto, quindi con costi non indifferenti per le trasferte, ma questo fatto non ha influito minimamente sulla scelta di principio che è stata appoggiata da tutto il direttivo.
Al momento i fratelli iscritti nelle diverse categorie sono numerosi ed in questi anni, oltre all’entusiasmo, la determinazione di tutto lo staff tecnico, sicuramente questa attenzione ai costi che comunque una famiglia deve sostenere per poter garantire ai propri figli la pratica sportiva, ha favorito l’aumento dei tesserati che da circa 80 del 2010 sono a passati a quasi 300 in quest’anno.

Abbiamo altri esempi virtuosi in Italia e come Anfn con l’aiuto di persone sensibili, proponendo queste agevolazioni per quello che sono, esperienze praticabili ed alla fine anche economicamente sostenibili, dobbiamo fare in modo che si realizzino un po’ dappertutto.

schermata-2016-10-17-alle-23-34-02