• it
Presepe controcorrente: una famiglia numerosa porta i doni al Bambinello

Presepe controcorrente: una famiglia numerosa porta i doni al Bambinello

320
Condividi

di Luciano Moia
Una famiglia di undici figli al posto dei Re magi. Genitori e figli (tanti) che rivestono i panni di quei cercatori di verità e di giustizia, capaci di attraversare il deserto delle consuetudini, dei luoghi comuni e della cultura dominante per scoprire un bambino in fasce, autentica novità, rivelazione che ripaga di tante fatiche e di tanti dubbi. L’invenzione di Aldo Bertella, il fondatore della Comunità Arcobaleno di Feltre che, come riferiamo qui sopra, ha scelto una famiglia extralarge per rappresentare il percorso dei Re magi dietro la stella, trova evidentemente consensi entusiastici in Mario ed Egle Sberna, tre figli naturali, uno in adozione e uno in affido, presidenti nazionali dell’Associazione famiglie numerose: «Giusta provocazione. Siamo in una società che ha fatto dell’edonismo. del vitello d’oro, l’unico principio per il quale vale la pena di vivere. Rimettere al centro la famiglia vuol dire sottolineare che sono altri i valori per i quali è giusto impegnarsi. Ci sembra molto bella l’immagine di questa famiglia che porta i doni a un bambino appena nato».

VAI AL LINK:

www.db.avvenire.it/pls/avvenire/ne_cn_avvenire.c_leggi_articolo?id=715121

Scarica allegati:
Presepe controcorrente.doc