• it
NELL’ATTUALE SITUAZIONE POLITICA. ALCUNE INDICAZIONI

NELL’ATTUALE SITUAZIONE POLITICA. ALCUNE INDICAZIONI

1160
Condividi

1) L’ANFN segue con attenzione chiunque – singole, gruppi o movimenti – si stia impegnando per avviare a soluzione l’insieme dei problemi riguardanti la famiglia, dal livello nazionale a quello locale. Nello stesso tempo l’ANFN non si identifica con nessun partito, perché la famiglia non è una realtà di parte, ma un compito ed un dovere di ogni partito, se vuole davvero servire il Paese. Noi dobbiamo essere in grado di trattare con ogni formazione politica. Questo fatto deve essere chiaro in particolare a chi ha responsabilità istituzionali nell’Associazione. Non dobbiamo dare in alcun modo segni di appartenenza a dei partiti: ricordiamo, come da Statuto, che siamo un’associazione apartitica.

2) Questo non toglie ai singoli associati la possibilità di partecipare alla vita dei diversi partiti e di impegnarsi seriamente in essi, rendendoli sempre più capaci di fare proposte concrete, mirate e strutturali per la famiglia. Fare politica nel senso alto della parola rientra nel DNA dell’ANFN. Per noi la politica prima di essere ‘potere’ è servizio e quando è solo potere fa del male. Chi fa ‘politica’ non cessa di essere associato, ma se si candida deve dimettersi da ogni carica istituzionale all’interno dell’Associazione.

3) E’, in particolare, compito del Direttivo nazionale valutare i singoli tempi e le diverse situazioni per dare indicazioni di massima relative a problemi posti o alle attese del ‘mondo’ politico; indicazioni che rispettino e valorizzino la natura dell’Associazione e la libertà dei singoli associati.

4) Non ricorderemo mai abbastanza tre punti essenziali:
a) la finalità specifica della nostra associazione: le famiglie numerose, unità della coppia, apertura alla vita; i nostri figli sono il domani e la vita del nostro paese. Noi guardiamo alle nostre coppie e ai nostri figli. Le nostre famiglie numerose sono una delle chiavi di volta del benessere del nostro paese.
b) Non corriamo il rischio di assolutizzare i partiti in cui lavoriamo; il bene della famiglia, le proposte concrete a suo favore devono unirci nonostante le diverse appartenenze politiche. Unirci senza se e senza ma.
c) La necessità di un coordinamento tra di noi. Muoviamoci assieme, nel senso di comunicarci le diverse iniziative, di saperci ascoltare, di ricordare che abbiamo una persona che sta dando la sua vita in Parlamento per la famiglia, una commissione politica che lavora in questo senso; un sito che opera con perseveranza e lucidità, un giornalino, il ‘Test positivo’, e in particolare un ufficio stampa.

5) Stiamo lavorando per dare alcune indicazione precise in vista delle prossime elezioni amministrative. Proposte concrete, mirate e strutturali di politica famiglia da parte dei comuni: le mettiamo a disposizione delle diverse formazioni politiche, anche civiche e dei singoli candidati senza per questo legare l’ANFN a nessuno.

Giuseppe e Raffaella Butturini
Presidente