• it
Lettera aperta ai sindaci del reggiano: “non discrminate le famiglie numerose”

Lettera aperta ai sindaci del reggiano: “non discrminate le famiglie numerose”

286
Condividi

COMUNICATO STAMPA:


LETTERA DI ANCI, PROVINCIA E COMUNE DI REGGIO A TUTTI I SINDACI DELLA PROVINCIA

< FAMIGLIE NUMEROSE DISCRIMINATE DA TARIFFE NON EQUE, VALUTATE LA POSSIBILITA’ DI INTERVENIRE >

Immaginate un paese dove i bambini pagano l’acqua due o tre volte più cara
degli adulti, dove le famiglie devono pagare l’Ici in base alla superficie
totale della casa come se fossero single, dove l’addizionale Irpef viene
pagata sul reddito totale ignorando del tutto la presenza di figli (che
ovviamente rendono il reddito reale molto meno alto di quello che viene
tassato). Questa è l’Italia, paese dove le famiglie, tanto più se numerose
con tanti bambini, subiscono una serie di tassazioni inique che penalizzano
fortemente la loro qualità di vita (non è un caso se oltre un quarto delle
famiglie italiane con più di tre figli vive sotto la soglia di povertà).
Per questo l’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) con il
coordinatore provinciale Cesare Beggi, la Provincia con l’assessore alla
solidarietà Marcello Stecco e il Comune di Reggio con l’assessore diritti di
cittadinanza Gina Pedroni hanno inviato una lettera a tutti i sindaci della
provincia. Lettera nella quale esprimono .
La lettera è il frutto di un incontro svoltosi in settembre al Castello del
Bianello. Presenti Beggi, Stecco, Gina Pedroni, i rappresentanti dei comuni
capidistretto e i responsabili dell’Associazione Nazionale Famiglie
Numerose. E’ stata la prima occasione per un approfondimento sul tema della
famiglia, in particolare di quella numerosa (quattro o più figli). Dall’Anfn
sono state presentate una serie di proposte di intervento, sia sulle
modalità di calcolo delle tariffe che sui regolamenti dei servizi. La stessa
Associazione ha sottolineato vari esempi di comuni reggiani che sono già
intervenuti per iniziare ad eliminare queste discriminazioni.

Con la lettera si invitano i sindaci .
Anfn ha poi inviato direttamente ai sindaci un documento nel quale vengono
indicate una serie di proposte concrete, dall’Ici all’addizionale Irpef,
dalle tariffe dell’acqua alla possibilità di finanziamenti nel campo
ambientale. L’Associazione propone anche di diffondere alcuni comportamenti
virtuosi già applicati da alcuni comuni reggiani: a partire da interessanti
soluzioni per l’Ici alla non applicazione dell’addizionale Irpef (il sindaco
di Reggio, Graziano Delrio, nel 2007 non l’aveva aumentata giudicandola
“iniqua”), fino ai correttivi Isee per le famiglie con almeno tre figli,
inseriti dall’Istituzione scuole e nidi dell’infanzia del comune di Reggio.

in allegato:
lettera Anci-Provincia-Comune di Reggio ai sindaci della Provincia
lettera Anfn ai sindaci della provincia con le 10 proposte

per informazioni:
Cesare Beggi (Anci),335/5701609
Marcello Stecco (Provincia),347/5116318
Luigi Picchi (Anfn), tel. 348/9108920
Paolo Patria (Anfn), tel 339/1652918

Scarica allegati:
lett.sind.della_prov..doc
famiglie_numerose-1.doc
10_PROPOSTE.doc