• it
Le mie parole, le tue parole

Le mie parole, le tue parole

62
Condividi

E’ una piccola, intensa, raccolta di pensieri. Forti e amari come il mare in tempesta, che accarezza la spiaggia (=l’amore per la vita) ma trasporta nel suo abisso anche con sé le pietre (=il dolore, le delusioni, ciò che si crede marcio) insieme a tutto ciò che, pur bello, può trovare per la via. Matteo Lamia, 32 anni, di Palermo, 4° di sei figli, è iscritto al corso di laurea specialistica “Filologia moderna e italianistica”.
E’ al suo esordio come scrittore, eppure ha voluto, da subito, mettersi a nudo, con frasi eclettiche, per avvicinarsi forse alle poesie dei suoi illustri maestri. Carpire l’animo di quest’autore, non è cosa semplice, come non lo è la vita coi suoi misteri. Evidente però la sua ricerca di luce, rasserenante il suo rivolgersi al Padre e, siamo certi, autentico il suo desiderio che tutti possano trarre vantaggio dalla lettura del suo libretto.
Auguriamo infatti a Matteo Lamia, che il suo ardore verso la scrittura possa andare, sempre più al passo, con quello verso il mondo, affinché i suoi pensieri possano essere davvero sorgente d’acqua fresca o fuoco benefico per chi lo incontra.

Recensione a cura di
PATRIZIA CAROLLO

 

Le mie parole, le tue parole
MATTEO LAMIA
Edity, pp. 122, € 10,00