• it
“Haiti non muore”: un libro e una serata per aiutarli

“Haiti non muore”: un libro e una serata per aiutarli

295
Condividi

Alessandro Corallo, papà numeroso socio ANFN e redattore storico di Striscia la Notizia, ci segnala due iniziative di solidarietà per Haiti: la pubblicazione del suo ultimo libro, “Haiti non muore” e una serata con i personaggi teelvisivi del momento per la raccolta fondi da destinare a un centro per l’infanzia ad Haiti. La serata, prevista per il 3 maggio a Milano, sarà presentata da Simona Ventura: l’obiettivo è costruire nel paese disastrato dal terremoto un centro di accoglienza per i bambini, “non un orfanatrofio”, ma una base per operare il reinserimento nelle famiglie dei tanti bambini haitiani rimasti senza nulla e nessuno.
In allegato la presentazione del libro e dello spettacolo, il cui ricavato sarà destinato interamente al progetto.

“Friends for Haiti. In coro, per ricominciare”

Milano, 3 maggio, ore 20.30

Una serata di solidarietà promossa dalla onlus Anpil
in collaborazione con l’Istituto Gonzaga di Milano.

Lunedì 3 maggio, alle ore 20.30 presso l’Auditorium di Milano sito in Largo Gustav Mahler, Simona Ventura presenta “Friends for Haiti. In coro, per ricominciare”, un concerto organizzato dalla ONLUS ANPIL (Amici Nella Promozione Internazionale Lasalliana) in collaborazione con l’Istituto Gonzaga di Milano, per ricordare il terribile terremoto che ha colpito Haiti il 12 gennaio di quest’anno. La serata si propone di raccogliere fondi destinati al progetto di trasferimento di oltre 200 bambini orfani o in difficoltà nel Centro di Accoglienza ANPIL a nord di Haiti. L’obiettivo del Centro non è diventare un orfanotrofio, ma accogliere i bimbi per il tempo necessario che servirà a reinserirli nel proprio tessuto sociale grazie anche all’aiuto delle famiglie e delle istituzioni locali.

Durante la serata verranno letti alcuni brani dal libro “Haiti non muore. Il terremoto, Skype e le adozioni internazionali” di Alessandro Corallo, pubblicato dalla casa editrice EMI.
Il libro rientra nel progetto di raccolta fondi ANPIL per l’emergenza terremoto e i diritti d’autore verranno devoluti a favore dell’Associazione.

Corallo, redattore storico di Striscia la Notizia e volontario ad Haiti da quasi vent’anni, è già autore del libro “Ad Haiti si nasce ultimi” pubblicato sempre da EMI nel 2006. Alla notizia del terremoto si mobilita immediatamente: la tragedia lo tocca da vicino ed è solo grazie a Skype che nei primi giorni riesce a comunicare con gli amici haitiani. Due mesi dopo sarà sui luoghi per partecipare al completamento del nuovo progetto del Centro di accoglienza realizzato dell’ANPIL nella città di Port-de-Paix. Nella sua appassionata cronaca del dopo-terremoto, l’Autore ci apre gli occhi anche sulla problematica delle adozioni. E testimonia la costante ed efficace dedizione di volontari e missionari.

“Haiti non muore” sarà disponibile in anteprima nazionale per la vendita la sera stessa del concerto e disponibile in tutte le librerie italiane a partire dalla metà di maggio.

Alla serata del 3 maggio parteciperanno Antonella Elia, Giusy Ferreri, i talenti di X Factor, l’illusionista Antonio Casanova e i ragazzi del Coro Gonzaga coordinati dal Maestro Roberto Conte. La straordinaria gara di solidarietà vedrà la presenza di alcuni fra i più autorevoli rappresentanti della politica, della cultura e delle Associazioni collegate ad ANPIL, con il patrocinio, fra gli altri, del Consolato di Haiti e la collaborazione di Agema Corporation, in veste di sponsor tecnico.

Qui di seguito un brano tratto dal libro:

”Un bimbo di soli due mesi era appena arrivato all’ospedale da campo in condizioni critiche. Ha le ginocchia rotte, così come altre ossa delle braccia. È andato in arresto cardiaco, ma si è ripreso con una manovra di salvataggio in extremis. Deve essere operato con urgenza. Non all’’ospedale da campo, che non è attrezzato per un’operazione così delicata su un corpicino così piccolo. In pochi minuti la dottoressa riceve l’autorizzazione e la conferma che da lì a poco partirà un aereo per Miami dove un’equipe medica avrebbe aspettato il bimbo in aeroporto.
La dottoressa l’ha accompagnato fin sull’aereo e prima di lasciarlo ai colleghi, il piccolo ha aperto gli occhi per la prima volta dal massaggio cardiaco e ha fatto, con una smorfia, un sorriso.

I bambini non vogliono assolutamente mollare, anche se nati durante un terremoto terribile, anche se ridotti male, anche se hanno davanti solo una vita di stenti. Ma questo non impedisce loro di sorridere!

Allo stesso modo fa il giro del mondo la foto di un bambino appena tirato fuori da sotto un edificio: allarga le braccia per essere preso e sorride. Un sorriso di amore e di speranza”.

INFO E VENDITA BIGLIETTI PER IL CONCERTO:

www.friendsforhaiti.it – anpilonlus@gmail.com

Sede ANPIL, c/o Ist. Gonzaga VIA VITRUVIO 41 20124 MILANO Tel.: 02 6701633 Cell.: 345 0715351 orario 9:30-12:30
Anpil Info Point: VIA SONCINO 3 20123 MILANO

INFO PER IL LIBRO “HAITI NON MUORE”:
Ufficio Stampa EMI – Monica Martinelli, stampa@emi.it, cell. 331 3996944 – tel. 051 326027
www.alessandrocorallo.com

Scarica allegati:
haiti_non_muore_-Corallo.pdf