• it
FAMIGLIE ANFN: FIACCOLA CHE ACCOMPAGNA

FAMIGLIE ANFN: FIACCOLA CHE ACCOMPAGNA

541
Condividi

“Le nostre famiglie sono luce ma soprattutto fiaccola che accompagna”, il Presidente ANFN Giuseppe Butturini ha aperto così l’incontro con una dozzina tra coordinatori e famiglie delegate della Puglia, svoltosi a Bari, in occasione della presentazione del Progetto “Giacobbe”. Accompagnato dai suoi “angeli custodi”, il neosegretario nazionale Luca Gualdani e il “papà”di “Giacobbe” Paolo Puglisi, il presidente ha ascoltato attentamente le famiglie pugliesi.
Tanti gli spunti interessanti: “gli altri vedono e apprezzano la serenità dei nostri figli” hanno detto Vito e Gabriella di Foggia, 13 figli. “La famiglia numerosa fa scandalo” ha fatto eco Paolo, di Bari, “abbiamo manifestato sotto il Comune con i nostri figli, al freddo, ma alla fine siamo riusciti ad ottenere uno sconto sulla tassa dei rifiuti”.

Vincenzo e Laura Santandrea, padroni di casa e coordinatori regionali, hanno parlato della preziosa collaborazione con il Forum a livello regionale e provinciale; delle iniziative come le detrazioni dell’Irpef regionale per le famiglie con 4 figli; della necessità di dare maggiore visibilità a ANFN, visto il potenziale di circa 12.000 famiglie numerose pugliesi, rilanciando l’idea di un incontro nazionale dei coordinatori in Puglia.
I neo consiglieri nazionali Michele e Rita Resta hanno ricordato che il Salento è terra di approdo e passaggio di migranti ed occorre tessere contatti anche con queste famiglie numerose; hanno rimarcato il contributo dell’Associazione Famiglie numerose alla nascita di gruppi di mutuo aiuto denominati FAIR, Famiglie in rete, a Bari e a Lecce. Di sostegno concreto hanno parlato Rosaria e Salvatore Masia referenti nazionali del Progetto Aiutiamoci ma anche Mimma e Antonio, Giorgio e Marta che, nella penisola salentina, distribuiscono viveri tramite il Banco delle Opere di carità.
Marina e Luigi di Barletta, hanno proposto di sfruttare la presentazione del volume “Il ritorno della cicogna” per ribadire l’importanza del “valore famiglia”, contattare gli amministratori e raggiungere altri nuclei numerosi.
Tutti concordi nel ribadire che queste idee vanno fatte circolare insieme alle buone prassi locali, che gli amici del nazionale hanno invitato a pubblicare sul sito ANFN.
E’ seguito un breve corso di alfabetizzazione informatica tenuto da Paolo Puglisi, il quale ha ribadito l’utilità di internet per ogni coordinatore “ognuno di noi è al centro della rete perché non esiste una periferia su internet”.
Il progetto “Giacobbe” oltre a snellire il lavoro di segreteria lancia delle novità interessanti per i soci, come la tessera con il codice a barre, utile per ampliare la possibilità di convenzioni e di risparmio sulle vacanze, accedendo ad un link riservato, per lo scambio casa e lo scambio di figli, che si muovono per studio o svago.
Paolo ha spiegato che dal nazionale è partita un’azione per capire se le famiglie che si sono associate qualche anno fa sono ancora motivate a far parte di ANFN.
Il rinnovo è un segnale chiaro dell’interesse e la tessera può essere chiesta anche gratuitamente. Il presidente ha riassunto i diversi punti della giornata in quattro parole: coinvolgimento, corresponsabilità, collegamento e coordinamento.
Prossime tappa con il Progetto “Giacobbe” Brescia e poi nuovamente al Sud in Calabria.


Marina e Luigi Criscuoli