• it
Decine di Famiglie a Colle Don Bosco per la 1^ Festa ANFN...

Decine di Famiglie a Colle Don Bosco per la 1^ Festa ANFN del NordOvest

437
Condividi

Una sessantina di famiglie, provenienti da Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, ha raggiuto Colle don Bosco domenica 29 giugno scorso per la prima Festa dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose del Nord-Ovest.
Già sin dal primo mattino le tipiche auto delle famiglie extra-large, quelle dai sei posti in su, hanno gremito il parcheggio adiacente, portando con sé una piccola folla composta prevalentemente da bambini e ragazzi festanti e chiassosi.

Per molti è stato un rincontrarsi, anche se tante sono state le famiglie che per la prima volta vivevano l’esperienza; da subito l’animazione ha coinvolto sia i più piccoli che i tanti ragazzi presenti, mentre procedeva l’accreditamento e la registrazione dei nuovi arrivati.

Emozionante, poi, la visione del breve film/documentario su
lla vita di Mamma Margherita che, nella sua semplicità e profonda fede, ha saputo da subito dare spazio e supportare la vocazione di San Giovanni Bosco; a seguire la messa nella Basilica superiore officiata dall’Arcivescovo di Torino Mons. Nosiglia che durante l’omelia ha salutato le famiglie numerose, esempio concreto di apertura alla vita, solidarietà e condivisione a dispetto della scarsa attenzione da parte delle istituzioni.

Dopo il pranzo, frugale ma ricco di sapore, il saluto di Egle e Mario, parlamentare “atipico” come usa definirsi, che hanno sottolineato l’importanza della testimonianza e della presenza negli ambienti in cui maturano le scelte per il nostro paese; sicuramente le difficoltà non sono terminate, ma dai momenti di incontro e condivisione emergono forza ed energia per chiedere maggiore considerazione a tutti i livelli.

Grande coinvolgimento vi è stato durante lo scambio di idee tra i presenti ed il “nostro” presidente nazionale Giuseppe Butturini, che ha sottolineato l’importanza del territorio e del contatto diretto con le famiglie per rendere l’attività dell’associazione sempre più vicina alle esigenze ed alle aspettative di tutti.

Non meno importante è stato poi il richiamo ai rischi di una crescente confusione legata alla teoria del “gender”, volta ad annullare la persona per renderla più facilmente influenzabile; vari spunti inoltre sono venuti dalle famiglie presenti, soprattutto sulle strategie future più adatte per consolidare la presenza dell’associazione sul territorio e le collaborazioni con le altre realtà che operano a fianco delle famiglie.
Per concludere il bel pomeriggio insieme, infine, c’è stata la sfida in un avvincente torneo di “Doctor Why”, gioco che ha saputo coinvolgere veramente tutti i presenti, così come la lotteria organizzata per l’occasione, che ha premiato i più fortunati con un televisore LED ed uno zaino pieno di prodotti del GAF.

E’ stata una giornata all’insegna della festa e dell’incontro, realizzata grazie alla preziosa collaborazione di tante persone a partire da Don Egidio Deiana, che si è occupato dell’accoglienza dimostrando grande disponibilità ed attenzione per tutti i particolari, fino a Carlo Gastaudo ed al personale del Ristoro Mamma Margherita, che hanno preparato un pranzo prelibato con i prodotti offerti da tante realtà fornitrici del GAF e locali: Caseificio Milanello (Reggio Emilia), Cooperativa della Bardulia (Barletta), Coldiretti Asti, Agritata, Linfa Solidale, Cooperativa Buschese “Terraviva”, BigStore, Bordiga distillati, Acqua Sant’Anna, Agritel Roma, AssoPiemonte dop e igp, Caseificio Valle Stura, Caseificio Valle Josina, La Manta Foods srl.

Un grande grazie infine a tutte le famiglie presenti ed in particolare a quelle che, in questi ultimi mesi e durante tutta la giornata di domenica, si sono prodigate per l’ottima riuscita dell’evento.

Essere famiglia numerosa oggi è sicuramente una sfida all’attuale evidente declino demografico e forse anche sociale, però il non sentirsi soli nel condividere questa esperienza infonde forza e intraprendenza;
appuntamento quindi a Roma il prossimo dicembre per l’assemblea nazionale e il tanto atteso incontro con Papa Francesco, nell’occasione del decimo compleanno dell’ANFN.


Daniela e Silvio Ribeiro

Condividi
Previous articleSono nate Maria e Sofia
Next articleGrifo Latte