• it
Cercasi ospitalità a Roma per proseguire gli studi

Cercasi ospitalità a Roma per proseguire gli studi

511
Condividi

Aiutiamo Maria a realizzare il suo sogno, insieme all’amica Ludovica. Il prossimo numero di Test positivo uscirà in autunno per cui diamo loro spazio sul nostro sito.

Maria e Ludovica cercano ospitalità a Roma in modo da poter proseguire gli studi.

 

Gentile Redazione di Test Positivo,
sono Maria Melchiorri, una ragazza di 21 anni di Macerata, seconda di quattro figli e appartenente da anni all’Associazione Nazionale Famiglie Numerose.
Vi scrivo da lettrice della vostra rivista, con la speranza che la mia storia possa suscitare interesse in voi e magari anche nei vostri lettori se lo riterrete opportuno.
Come suddetto faccio parte di una famiglia numerosa composta da mio padre Anselmo, insegnante; mia madre Patrizia, ragioniera e dai miei fratelli Emanuele, Francesco e Michelangelo, rispettivamente di 23, 20 e 13 anni.
Famiglia Numerosa per me significa condivisione, rinuncia e ricchezza.

CONDIVISIONE perché impari fin da piccolo che i giochi che hai non sono solo tuoi, che puoi usarli per divertirti con gli altri e che questo ti renderà felice. Crescendo questo valore evolve ma rimane immutata la sua natura: condividere le gioie e i dolori della vita, i traguardi e le sofferenze con persone che ti conoscono profondamente da quando sei nato, che ti hanno visto crescere e che hanno ben presenti le tue debolezze, questo è di vitale importanza, è come affidare il senso della propria vita nelle mani e nei cuori delle persone che ti amano esattamente così come sei.

RINUNCIA perché quando si vive in sei sotto un tetto la prima cosa alla quale sei costretto a rinunciare sono i tuoi spazi; esiste poca privacy in una famiglia numerosa e non esiste la proprietà. Sì impara a rinunciare alla proprietà esclusiva delle cose.
Ogni giorno scegli di rinunciare a qualcosa per il bene dell’altro e questo cambia profondamente la tua vita, il rapporto che hai con gli oggetti e con le ricchezze. Capisci che il valore dell’amore che provano i tuoi familiari per te si esprime anche attraverso le rinunce che fanno, per darti qualcosa in più anche quando non lo chiedi espressamente.

RICCHEZZA perché io non rinuncerei mai al tesoro che risiede all’interno del cuore pulsante della mia famiglia: ognuno di noi 6 è un filo che intrecciato agli altri serve a comporre un disegno bellissimo, che non esisterebbe senza le caratteristiche di ciascuno. I miei genitori e i miei fratelli sono lo specchio della mia vita: loro mi conoscono e ogni volta che smarrisco il sentiero mi prendono per mano e mi ricordano chi sono io, Maria. Asciugano le mie lacrime e gioiscono con me, mi criticano aspramente e mi danno sostegno ogni volta che la vita mi propone nuove sfide e cambiamenti.

Proprio di questo voglio parlare, di un cambiamento importante che sta avvenendo nella mia vita: ad ottobre mi laureerò in Culture e Tecniche della Moda, una laurea triennale che sto conseguendo a Rimini.
Il mio sogno è quello di frequentare proprio a partire da ottobre di quest’anno, una scuola di Alta Sartoria che si trova a Roma.
Si dice che un sogno per essere tale deve presentare molti ostacoli e così sta avvenendo: vivere a Roma è molto dispendioso e sappiamo tutti quanto sia difficile per dei genitori mantenere una famiglia, figuriamoci una famiglia numerosa, avendo degli impieghi normali, dei mutui da pagare e la stanchezza sulle spalle di chi lavora da più di trent’anni e spera di poter realizzare i sogni dei propri figli ancora giovani studenti.
Io ce la sto mettendo tutta tra lavori occasionali di ogni genere, impegno nello studio e rinunce di ogni tipo, ma la vita mi ha insegnato a non fare tutto da sola, mi ha insegnato che condividere e chiedere aiuto è ancora possibile nella nostra società e me lo ha già dimostrato generosamente. Potrei scrivere un libro riguardo la gratuità del bene che mi hanno fatto tante persone incontrate lungo la strada, per questo ancora non mi stanco di chiedere aiuto e tendere la mano ogni volta che vedo qualcuno in difficoltà.
Con queste poche righe mi rivolgo a chiunque voglia provare ad aiutare me e la mia cara amica Ludovica, che verrà con me a Roma per conseguire la laurea magistrale in Lettere Moderne, a trovare una casa o un appoggio: a Rimini ho vissuto in una famiglia che mi ha cambiato la vita e ha saputo amarmi come una vera figlia e sono pronta a rimettermi in gioco anche in questo modo.
Siamo pronte ad essere accolte con umiltà in qualsiasi tipo di soluzione vorrete trovarci, siamo pronte a farci conoscere per quelle che siamo e a dare in cambio tutta la nostra disponibilità e tutto il bene che potremmo fare.
Grazie per aver perso un po’ del vostro tempo per rendere un passo più vicino il mio grande sogno.

Con affetto, Maria

Mail: melchiorri.maria@gmail.com