• it
Anfn incontra il sindaco di Rovereto

Anfn incontra il sindaco di Rovereto

94
Condividi

Il 15 gennaio 2018, insieme ai coordinatori provinciali Simona e Giuseppe Magistri abbiamo incontrato il sindaco di Rovereto Francesco Valduga, già conosciuto alla nostra Festa regionale TAA 2015 – Rovereto, dove da neo sindaco aveva manifestato la condivisione dei valori della nostra associazione e dell’importanza che le associazioni familiari ricoprono.

Abbiamo trovato il sindaco Valduga aggiornato sul tema ed interessato alle sollecitazioni emerse, tanto da attivarsi subito per organizzare un incontro che possa andare più nello specifico, in modo da migliorare ed incidere in maniera sempre più significativa sulle politiche familiari. Magari ripartendo dalla Valutazione Impatto Familiare, strumento da applicare alle politiche tributarie e tariffe di competenza comunale, che va a comparare la situazione ex-ante con quella ex-post ed eventualmente suggerire una o più ipotesi di intervento da realizzare ai fini dell’equità fiscale (Accordo volontario di obiettivo per favorire l’applicazione della “Valutazione dell’impatto familiare” nel comune di Rovereto).

L’incontro è servito per fare il punto della situazione sulle politiche familiari nel secondo comune più popoloso del Trentino, uno tra i primi ad essere certificato come Comune Amico della Famiglia. Abbiamo ripercorso le azioni messe in campo da parte dell’amministrazione comunale: il piano interassessorile denominato “Happy Family” (Ufficio promozione sociale), il “Tavolo per il benessere familiare” di cui fanno parte associazioni e assessorato, il “Family Audit”, la Family Schoole.

Abbiamo voluto comunque sottolineare l’importanza di valorizzare le attività e i provvedimenti a marchio “Family in Trentino”. Marchio che è bene ricordare rientra in un progetto di valorizzazione della famiglia, incentivando la natalità e il benessere familiare. Da non confondere con provvedimenti che riguardano il sociale, i quali, anche se possono riguardare da vicino le famiglie, sono improntati a dare risposte laddove vi sia del disagio.

Il Trentino è stato apripista sulle politiche familiari e dei provvedimenti che ne derivano, ma le associazioni familiari devono comunque svolgere quell’importante compito di monitoraggio e di relazione con le istituzioni che le emanano.

Luca e Martina De Fanti
Coordinatori regionali del Trentino Alto Adige
cell. 3381083575