• it
AIUTATECI AD AIUTARE

AIUTATECI AD AIUTARE

427
Condividi

Bilancio del 2013 per il progetto di solidarietà di ANFN

E’ fine anno è tempo di bilanci.
Il 2013 è stato veramente impegnativo per il progetto “Aiutiamoci” della nostra Associazione. Abbiamo più volte evidenziato la necessità della collaborazione con i coordinatori e forse davvero, in quest’ultimo anno, abbiamo avuto la sensazione che questa collaborazione è partita in maniera efficace e fruttuosa. Perciò il nostro primo grazie va a tutti coloro che hanno teso una mano a noi e a coloro che erano e sono in difficoltà.
Un secondo grande ringraziamento va rivolto anche a chi ci ha permesso di portare gli aiuti alle famiglie, a tutti coloro che hanno fatto le donazioni. A loro va la nostra gratitudine, ma soprattutto quella delle famiglie che hanno avuto l’aiuto e che ci hanno inviato lettere veramente belle!!! (non le pubblichiamo per motivi di privacy).
Il primo caso dell’anno che ci ha visti impegnati è stata la storia di una famiglia del Nord, sorpresa a rubare, perché non aveva più soldi per andare avanti. Un articolo pubblicato sul giornale locale che riportava questo fatto di cronaca, ha scatenato una vera e propria corsa per aiutare questi genitori con i loro 5 figli. I fondi arrivati sono stati destinati a pagare: bollette, fitto (più mensilità), spesa quotidiana e per cure mediche, queste ultime erano state trascurate pur essendo urgenti. Oggi questa famiglia non si è ancora ripresa completamente ma è piena di speranza perché la solidarietà li ha portati ad aprire gli occhi e andare avanti.
In tutto l’anno 2013 abbiamo seguito 30 famiglie distribuite tra Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Calabria e Sicilia.
Ognuno di loro è stato avvicinato da famiglie numerose vicine oppure dai coordinatori. Purtroppo le nostre disponibilità economiche non ci hanno permesso di fare di più, infatti, non abbiamo potuto soddisfare 25 richieste di aiuto economico. Questo non vuol dire che questi nuclei sono stati abbandonati, perché i coordinatori provinciali li hanno comunque avvicinati attivando una rete di sostegno.
Le risorse date alle famiglie hanno coperto: diverse mensilità di fitto, mensa scolastica, bollette di luce e gas, acquisti di materiale scolastico, ma soprattutto fatture per spese mediche che il servizio sanitario non paga.
Oltre a offrire sostegno direttamente, noi facciamo da tramite per conto di benefattori molto generosi che decidono di aiutare famiglie in difficoltà, affidandoci i fondi e l’organizzazione degli aiuti. Uno di questi è dell’Emilia Romagna.
Infine vogliamo mettere in evidenza un’altra iniziativa che ci vede coinvolti: in Toscana un gruppo di famiglie ha “adottato” un nucleo in difficoltà donando mensilmente una cifra che, unita alle altre ci ha permesso di pagare il fitto di casa per alcuni mesi e altri debiti.
NON VI SEMBRA STUPENDO?
Attualmente le casse del fondo sono vuote e desideriamo chiedervi una mano per darci la possibilità di portare, soprattutto in occasione del Santo Natale, un aiuto in più a chi ha bisogno, un pacco alimentare in dono per le famiglie che abbiamo seguito durante l’anno.
La donazione, deducibile ai fini fiscali, è da versare sul conto di Banca Prossima intestato all’Associazione Nazionale Famiglie Numerose di Brescia, IBAN IT51 U033 5901 6001 0000 0011 358 con la causale AIUTIAMOCI A NATALE.
Aiutiamoci, aiutateci ad aiutare le nostre famiglie che per tante ragioni di mancanza di lavoro o di salute si trovano nell’emergenza e non sanno a chi altro rivolgersi.
Grazie e Buon Natale a tutti!

Rosaria e Salvatore Masia
responsabili del progetto “Aiutiamoci”