• it
AGGIORNAMENTO – Attenzione alla detrazione di 1200 Euro per le famiglie...

AGGIORNAMENTO – Attenzione alla detrazione di 1200 Euro per le famiglie numerose

1991
Condividi

Ci scrivono Donatella e Riccardo:

Carissimi, grazie per l’impegno fino ad ora messo in campo, noi vi sosterremo con la preghiera, che mai deve mancare in queste circostanze.

Volevamo però segnalarVi un’altra ingiustizia subito (tra le tante) e chiedervi se a vostro avviso possiamo fare qualcosa per opporci a quest’ennesima discriminazione subita dalle famiglie numerose.

Nel 2008 grazie alla nuova detrazione a favore delle famiglie con più di 4 figli, mio marito ha potuto detrarre l’importo di 1200 euro dal 730, ora l’ufficio delle entrate ci ha multato imponendoci di pagare circa 780 euro perchè la Legge prevedeva che le detrazioni fossero divise tra marito e moglie (mentre per i coniugi separati ne può fruire anche uno solo nella misura totale di 1200 euro) mentre nel nostro caso ne aveva usufruito chi possedeva un reddito maggiore; a nulla sono valse le spiegazioni, che una nostra cara amica commercialista, ha cercato di addurre, e neppure accetteranno un’istanza a mio nome, pagando la multa, per chiedere la restituzione di quanto avrei dovuto dedurre dal mio reddito; quindi le bastonate e la beffa.

Sono veramente furiosa con chi emana leggi così inique contro chi responsabilmente mantiene fede a l’impegno preso con Dio e la società e privilegia chi invece, spesso furbescamente, per interesse, o per immaturità, rompe il patto. Ma noi famiglie fedeli siamo proprio nulla!! Noi che ogni mattina ci alziamo alle 6 e andiamo a letto alle 24 dopo esserci destreggiati tra lavoro, famiglia, scuola, impegni vari, non abbiamo proprio diritto a nulla!!! Ci tolgono anche quello che ci spessa per legge!!

Oltre tutto la rassegnazione per non poter fare nulla, perchè procedere per vie legali per far valere un nostro diritto non ci è possibile, gli avvocati costano, e poi per cosa per 600 euro!! ma ne vale la pena.

Sicuramente no, ma credetemi lo scoraggiamento è forte.

Se si può fare qualcosa, anche a livello di associazione, fatemelo sapere, compatibilmente con le nostre finanze vorrei procedere e prendermi quello che mi spetta per diritto.

Un abbraccio

Donatella e Riccardo – Bologna

ps. ahimè aspetterò la multa anche per il 2009!

Carissimi

purtroppo quanto sta accadendo a Donatella e Riccardo non è un fatto isolato.
In pratica, una cosa all’italiana, con norme che non sono in linea con la prassi di altre, per cui è più facile indurre in errore.
I criteri di ripartizione indicati dalla norma non possono essere modificati
sulla base di accordi intercorsi tra i genitori, diversamente da quanto previsto
dall’articolo 12 del Tuir con riferimento alle detrazioni ordinarie per figli a
carico.

come potete leggere in fondo a pagina 2 dell’allegato circolare _Agenzia_Entrate_1_09_01_2008

Per coincidenza anche l’ufficio stipendi dell’azienda dove lavoro, si è accorto da qualche giorno di essere incorso in questo errore nella predisposizione dei moduli per le detrazioni (ve lo allego) e stavano per avvisarmi che a dicembre, recupereranno 600 euro dalla mia busta paga e stanno studiando come fare a dare i 600 euro a mia moglie (siamo dipendenti della stessa azienda), dato che al momento è a casa in aspettativa senza stipendio !!!!

Ho chiesto consiglio ad un commercialista, chi si accorge di aver fatto questo errore deve fare una Dichiarazione correttiva, prima della prossima dichiarazione dei redditi, contestualmente restituire subito i 600 Euro con interessi e multa ed aspettare che la moglie, possa recuperare i suoi 600 Euro di detrazione.
Conviene rivolgersi al CAAF dove è stata presentata la dichiarazione per verificare la propria situazione personale, dato che se il coniuge è a carico allora spetta la detrazione al 100%. Inoltre è prevista l’eventuale incapienza, però si deve fare il 730 o l’Unico per non perdere la detrazione.
I datori di lavoro mettono una eventuale nota nel CUD, ma se uno non lo sa … !!!

Unico rammarico vedere tanto impegno e nessuna indulgenza nel perseguire questi errori formali, fra il resto con “EVASIONE ZERO, visto che 600 + 600 fa 1200 ed invece per combattere la vera EVASIONE FISCALE mancano i mezzi….

Ciao Alfio

Aggiungiamo la comunicazione “positiva” pervenuta a Donatella che ringraziamo per averla prontamente condivisa, trovate direttamente tra gli allegati la risoluzione n. 459/200, a cui si fa riferimento:

—-Messaggio originale—-
Da: scentermail@sogei.it
Data: 17/11/2011 13.21
A:
Ogg: Risposta a richiesta informazioni numero 14374176

Testo richiesta informazioni:
mio marito ha ricevuto un accertamento perche` nel 730 del 2008 ha detratto totalmente la ulteriore detrazione di 1200 euro per le famiglie numerose, ora pur pagando l’accertamento, io non posso fare istanza per il rimborso della parte a me spettante; e questo probabilmente anche per gli anni successivi. Non e` proprio possibile recuperare quanto la legge prevede? Preciso che non e` stata una dimenticanza, ma il caaf ha provveduto alla compilazione e il sistema non ha segnalato alcun errore nell’inserimento dell’importo maggiore…attendo..Grazie..Donatella V.

Testo risposta:
Gentile Sig.ra V. Donatella, con riferimento al quesito posto Le comunichiamo che può presentare istanza di rimborso, ai sensi dell’art.38 del D.P.R. n. 602/1973, entro quarantotto mesi dal versamento non dovuto per il mancato inserimento della detrazione a Lei spettante nelle Sue dichiarazioni dei redditi. Ciò è ribadito dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 459/2008. consultabile attraverso il servizio di documentazione tributaria disponibile al seguente link http://dt.finanze.it/doctrib/SilverStream/Pages/DOCTRIBFrameset.htm.

La presente risposta non è resa a titolo di interpello ordinario, ai sensi dell’art. 11 della L. 212/2000, bensì a titolo di assistenza al contribuente, ai sensi della C.M. n 99 del 18/05/2000.
Cordiali saluti.

Agenzia delle Entrate
Centro di Assistenza Multicanale
di Torino
Contact Center
IL DIRETTORE
Francesco Ferrigno

L’Agenzia delle entrate partecipa all’iniziativa “Mettiamoci la faccia”.

Scarica allegati:
Modulo_base_DETRAZIONI_2011_fuorviante.doc
circolare _Agenzia_Entrate_1_09_01_2008.pdf
risoluzione n. 459-2008.pdf