• it
Affido: Parma viene incontro alle famiglie affidatarie

Affido: Parma viene incontro alle famiglie affidatarie

392
Condividi

La soddisfazione delle famiglie affidatarie del Gruppo Affido, di cui fanno parte i nostri Claudia e Alfredo Caltabiano, per una iniziativa che aiuta le famiglie affidatarie(tra cui molte le famiglie numerose), ausopicabile in tutti i comuni d’Italia.

“Le famiglie affidatarie del gruppo affido di Parma hanno accolto con grande soddisfazione la recente delibera del Comune di Parma volta ad azzerare il valore ISEE per l’accesso ai servizi da parte dei minori in affido.
L’affido è una esperienza che risulta sicuramente impegnativa per la famiglia che accoglie, e che apre la propria casa e i propri affetti gratuitamente al minore in difficoltà, facendolo sentire parte della famiglie stessa. Le fatiche e gli sforzi vengono però ampiamente compensati quando il bambino in affido riesce a recuperare la sua serenità: sa infatti di poter contare sull’appoggio e l’affetto della famiglia affidataria, in attesa che vengano risolti i problemi di quella d’origine.

L’esperienza dell’affido è tuttavia utile non solo al bambino e alle famiglie coinvolte, ma anche alla società stessa, in quanto consente di prevenire situazioni di ulteriori disagio per quei minori che, per svariati motivi, non hanno adulti di riferimento in grado di educarli e seguirli adeguatamente.

Questo, secondo la logica per cui ‘per educare un fanciullo, serve in intero villaggio’, con la quale ci dovremmo sentire tutti più partecipi nel sostenere i più deboli.

L’augurio è che, a fronte dello sforzo che sta facendo l’attuale amministrazione comunale, ed in particolare l’Agente per la Famiglia Cecilia Greci, per supportare al meglio l’affido, aumenti il numero delle famiglie che si apre a questa bellissima esperienza: è un piccolo grande passo per cambiare la mentalità di una società che guardi meno ai propri interessi, e si apra di più agli altri”.